Le uova di Pasqua mi mettono allegria come da bambina.
Ne ricevevo molte, perché molti erano gli zii.
Facevano bella mostra di sé con le loro carte colorate e luccicanti sul muretto in sala da pranzo, insieme a quelle di mio fratello, e ai coniglietti di cioccolato nero e bianco di zio Silvano e zia Giselle che ci raggiungevano da Ginevra per le feste di Pasqua e Pasquetta.
Restavano lì inesorabilmente fino al pranzo di Pasqua, quando ci era permesso di aprirle per scoprire la sorpresa all’interno, ma non tutte in una volta. Perciò si scuotevano le uova una a una per capire dove si celasse la sorpresa più grande.
Ai coniglietti di cioccolato sparivano prima le orecchie, poi la codina e così via via rimpicciolivano sempre di più.
Il cioccolato finiva nelle nostre merende e nelle torte di mamma.
Quelle uova grandi e colorate rappresentavano l’allegria della primavera e dei giorni all’aria aperta.
E così è ancora adesso, anche se di uova di Pasqua in casa non ne entrano più, ma vederle esposte sugli scaffali dei supermercati è una gioia.
Il mio uovo di Pasqua per voi ha il giallo lucente delle mimose nel loro splendore, il verde tenero dell’erba nuova e il bianco del ciliegio in piena fioritura.
Quale sorpresa racchiuderà?
Una gradita sorpresa: il ritorno di qualche appuntamento fuori porta e le prime sagre che riescono a fare capolino nei dintorni.
Forza e coraggio la bella stagione è solo all’inizio.
Buona Pasqua a tutti!

Castello di Pralormo- To
fino al 1 maggio
Messer Tulipano
Non è primavera senza questa ormai celeberrima esposizione floreale nell’antica dimora nobiliare di Pralormo che torna dopo due anni di assenza causa pandemia. Nello splendido parco accoglieranno il pubblico più di centomila tulipani e narcisi.
Nuove varietà attireranno l’ammirazione e la curiosità in un percorso nel sottobosco dedicato ai tulipani pappagallo, viriflora, fior di giglio e frillis dalle punte sfrangiate; per non parlare dei tulipani neri. Filo conduttore della mostra quest’anno sarà il tema delle farfalle approfondito sotto l’aspetto scientifico, della moda e della creatività con scenari imperdibili.
In questo magico parco non mancano panchine per riposare e bearsi della bellezza o meno prosaicamente per una breve pausa pranzo.
Possibilità di acquistare prodotti del territorio, piante, fiori, articoli per la casa.
Nel parco, per gli amici a quattro zampe, ciotole d’acqua fresca e una vera Dog Lounge.
Orario: dalle 10 alle 18; sabato e domenica fino alle 19.

Genova
dal 23 aprile all’8 maggio
Euroflora
Genova non ha bisogno di presentazioni: è una città fascinosa e ricca di storia, da percorrere fin nei più piccoli caruggi, respirando profumo di mare e di multiculturalità, di pesto e buon pesce, per giungere al Porto Antico, ai palazzi dei Rolli, alle ville storiche.
Genova detta “La Superba”.
Euroflora è l’occasione giusta per visitare la città ed il Parco di Nervi, luogo della mostra floreale, il più grande parco affacciato sul mare di tutto il Mediterraneo.
“… un viaggio di rara bellezza, dove stupore e meraviglia vi accompagneranno tra giardini incantati e incomparabili viste sul mare.”
Possibilità di acquisto biglietti su: www.euroflora.genova.it

Oleggio- No
dal 18 al 25 aprile
Il Castello delle Sorprese
Un vero castello affacciato sul Lago Maggiore. Il suo grande parco si popolerà di spettacoli, principesse Disney, grandi illusioni, passeggiate in carrozza, possibilità di pic-nic e punti ristoro. Il 24 aprile il castello sarà aperto anche di notte e illuminerà le acque del lago con uno spettacolo di fuochi d’artificio e musica.
Orari: dalle 9 alle 18. tel- 0323.497349

Pasquetta è la classica gita fuori porta che festeggia la fine del lungo inverno e quest’anno anche di due anni terribilmente bui. Non serve andare molto lontano, anzi con la bicicletta potrebbe essere ancora più bello se la meta è il Parco La Mandria, qui a due passi da noi.

Ecco alcune proposte di attività presso Cascina Brero.
Per tutti gli eventi è obbligatoria la prenotazione.
Ufficio informazioni Parchi Reali 011.4993381- info@parcomandria.it

18 aprile
Pasquetta in giallo
Cascina Brero si colorerà di giallo sinonimo di primavera, di primi fiori, di piccoli pulcini.
Una giornata all’aria aperta per camminare a piedi nudi nel parco seguendo il percorso sensoriale, per sfidarsi a minigolf a calcetto a ping pong o semplicemente per schiacciare un pisolino tra gli alberi facendosi cullare dal cinguettio degli uccellini.

23 aprile
Voci nella notte
dalle 21 alle 23
Al tramonto le ombre si allungano tra gli alberi del bosco.
La primavera ormai inoltrata spinge la natura al risveglio.
Gli anfibi del parco si spostano alla ricerca di pozze d’acqua per cercare l’anima gemella.
I rospi preparano dolci melodie e sinuose danze a questo scopo.
Accompagnati da una guida naturalistica esperta l’escursione notturna avrà inizio.
Adatto a tutti dai 6 anni in poi con un comodo abbigliamento e calzature adeguate.

24 aprile
A piedi nudi nel parco
dalle 10.30 alle 12.30
Un’esperienza sensoriale per provare a sentire e vivere la natura in un contesto che solo un bosco può offrire, accompagnati da una guida del parco.
In un momento così difficile del nostro tempo è più che mai importante riconnetterci con la natura, rallentare i ritmi e…toglierci le scarpe per un contatto diretto con il terreno.
Un cammino il cui scopo è sviluppare l’attenzione mentale e l’equilibrio del corpo.
Consigliato dai 10 anni in poi.

8 maggio
Indagini nel bosco, esperienza per famiglia
dalle 15 alle 17
Chi sarà stato?
Nel bosco presso la pozza del cinghiale è stato rinvenuto il corpo di una lepre senza vita.
Gli investigatori dovranno scoprire il colpevole, seguendo le tracce, ascoltando i testimoni e analizzando attentamente la scena del terribile crimine.
Come premio per la soluzione dell’enigma un’ ottima merenda.
Consigliato dagli 8 anni.

8 maggio
A piedi nudi con Nat
dalle 10 alle 12
Un’esperienza sensoriale adatta a tutta la famiglia per rafforzare il legame genitore-figlio, nonno-nipote.
In compagnia dello scoiattolo Nat si andrà alla scoperta di nuove sensazioni in punta di piedi, camminando su terreni diversi imitando gli animali del bosco per conoscerli meglio.
Prima di iniziare colazione per tutti i partecipanti.

14 maggio
Enigmi nella notte
dalle 21 alle 23
Nel buio solo una luce del faro della guida accompagnerà il pubblico alla ricerca di codici, quiz, rebus nel Parco fitto di segreti da svelare.
Consigliato dai 14 anni in poi.

Courmayeur- Ao
18 aprile
Foire de la Paquerette
Tutto il centro del paese viene invaso da bancarelle che mostrano il meglio dell’artigianato locale. Festa, musica e folklore distinguono questa fiera di inizio primavera. La Banda musicale aprirà la festa accompagnata dagli immancabili Beuffons, maschere tipiche del carnevale. Dalle 8 alle 18.30.

Cavallermaggiore- Cn
Sagra del Gorgonzola
dal 22 al 25 aprile
L’appuntamento che caratterizza la primavera di questa cittadina con la valorizzazione del prodotto tipico del territorio.
Via Roma si trasformerà in un percorso sensoriale con assaggi dei prodotti selezionati.
Piazza Vittorio diventerà nei giorni della sagra Piazza dello Street-Food dove assaggiare piatti preparati al momento, naturalmente a base di Gorgonzola Dop.
Venerdì 22 e sabato 23 aprile presso il PalaBiraghi cena del Gorgonzola Dop alle 20; domenica 24 e lunedì 25 aprile alle 12.30 pranzo del gorgonzola Dop.
Lunedì 25 aprile dalle ore 18 “Aperitivo a Tuttamuffa”.
Prenotazioni obbligatoria: 371.4800483 (dalle 19 alle 22).

San Ponso- To
Sagra delle Rane
dal 22 al 26 aprile
Pranzi e cene con specialità di rane fritte in pastella. Domenica 24 e lunedì 25 visita gratuita del Battistero Romanico e dimostrazione degli arcieri medievali Comes Palatinus e giochi medievali; percorso del Santo Bevitore con assaggi di birra. Martedì 26 grande cena conclusiva con fritto misto alla piemontese e rane.
Prenotazione obbligatoria: 0124.37487- 3473846731-info@sagradelleranesanponsocanavese.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.