Terminato martedì 23 febbraio scorso il service delle visite audiometriche organizzato dal Lions Club Caselle Torinese Airport, attraverso il suo Presidente, il  dottor Stefano Dinatale.
Grande soddisfazione per l’iniziativa che ha visto impegnato lo specialista audiometrico in parecchie visite tutte preventivamente prenotate e tutte completamente gratuite, rientranti appunto nel nutrito programma dei “service” lanciati dai Lions casellesi.
Diversi pazienti, che avevano sottovalutato il problema, dopo la visita audiometrica, hanno preso atto dell’importanza di mantenere l’udito a livelli accettabili per una miglior qualità della loro vita di relazione, hanno preso atto che per la loro patologia sarebbero serviti approfondimenti terapeutici, quali il posizionamento di apparecchi acustici, mentre ad altri è stato semplicemente diagnosticato il classico tappo di cerume.
Il successo registrato ha permesso di poter programmare la replica della iniziativa scadenziandola ogni sei mesi.
Ne daremo notizia quando verrà riproposta una nuova campagna.
“Intanto invito tutti coloro che percepissero reali difficoltà nell’udito, di non sottovalutare la patologia e di iscriversi a queste, o altre iniziative simili, in modo tale da poter correre immediatamente ai ripari prima di ogni ulteriore aggravamento”, prosegue il dottor Dinatale.

Sono nato a Torino il 23 settembre 1947, dove ho studiato e lavorato in tre aziende del settore servizi fino a tutto il 2005, quando, raggiunta l’età pensionabile ho potuto lasciare tutti i miei incarichi. Risiedo a Caselle dal 1970, anno in cui mi sposai trasferendomi da Torino nella nostra città. Fin dal 1970 ebbi l’onore di conoscere ed apprezzare il fondatore del mensile Cose Nostre, il dottor Silvio Passera, il quale fin dal primo numero mi propose di scrivere notizie relative alla Croce Verde, ente di cui facevo parte come milite a Torino e poi come milite della Sezione di Borgaro, poi divenuta Sezione di Borgaro-Caselle essendo stato il fondatore del sodalizio nel 1975. Una più corposa collaborazione con il giornale è avvenuta negli ultimi tempi e sotto la direzione di Elis Calegari, anche per effetto del maggiore tempo disponibile. Attualmente collaboro - con piacere e simpatia -anche alla stesura di notizie generali, ma sempre con matrice sociale. I miei hobby sono sempre stati permeati da una grande curiosità di tutto ciò che mi circonda: persone, fatti, lavoro, natura, buon umore e solidarietà. Ho avuto modo di conoscere tutta l’Italia, ed è questo il motivo che ora desidero dedicare tempo a “Cose Nostre”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.