23.8 C
Comune di Caselle Torinese
venerdì, Luglio 19, 2024

    Revocata la scorta a Pino Masciari, simbolo della lotta alle mafie

    Un appello di Endrio Milano e della Lista Civica " Progetto Caselle 2027"

    È accaduta una cosa gravissima: Il Ministero degli Interni ha revocato la protezione a Pino Masciari. Masciari sul quale pende una “condanna a morte” della ‘ndrangheta è ormai un simbolo vivente della lotta alle mafie. È opportuno che il Consiglio Comunale si esprima nel chiedere la revoca del provvedimento ministeriale e il ripristino della protezione a Pino Masciari. Potrebbe essere significativo anche il conferimento della cittadinanza onoraria.  Ho inviato oggi al protocollo, al Sindaco, al Presidente del Consiglio Comunale e ai capigruppo, una proposta di mozione per il Consiglio Comunale, che di seguito allego

    Al Presidente
    del Consiglio Comunale
    Giovanni Isabella
    al Sindaco
    Giuseppe Marsaglia
    e ai capigruppo Consiliari

    Proposta di MOZIONE URGENTE
    Il Consiglio Comunale di Caselle Torinese chiede la revoca immediata del provvedimento del Ministero degli Interni, col quale è stata sospesa la scorta a Pino Masciari e alla Sua famiglia.
    Premesso che:
    –        Pino Masciari, imprenditore calabrese, vive sotto protezione perché ha avuto il coraggio di opporsi alla ‘ndrangheta,
    –        è uno dei primi e più importanti testimoni di Giustizia, le sue denunce alla DDA di Catanzaro risalgono a trenta anni fa,
    –        non solo ha denunciato i mafiosi ma ha anche contribuito a smascherare casi di infiltrazione e collusione con la Pubblica Amministrazione,
    –        ha dovuto lasciare la Calabria per una “sentenza di morte” emessa dalla ‘ndrangheta,
    –        Pino Masciari è diventato, suo malgrado, un simbolo vivente della lotta alla ‘ndrangheta e quindi sempre esposto a ritorsioni “per dare l’esempio”
    Considerato che:
    –        chi si oppone alle mafie lotta per la libertà di tutti noi, come gli Antifascisti nel Ventennio e i Partigiani nella Resistenza,
    –        essendo Pino Masciari  uno dei pochi casi di imprenditore che ha trovato il coraggio di opporsi alla ‘ndrangheta (perché ci vuole coraggio) la revoca della protezione crea grande sconcerto e non aiuta chi è impegnato in prima linea nel contrasto al fenomeno mafioso.

    Il Consiglio Comunale di Caselle Torinese:
    –        chiede la revoca immediata del provvedimento ministeriale e il rispristino della protezione dello Stato a Pino Masciari e alla Sua famiglia,
    –        incarica il Sindaco di inoltrare al Ministro degli Interni, al Prefetto di Torino, al Consiglio Regionale e ai Parlamentari eletti in Piemonte  questo ordine del giorno.
    Il Consiglio Comunale altresì impegna il Sindaco e la Giunta Comunale, ad avviare gli atti necessari per il conferimento della cittadinanza onoraria a Pino Masciari
    Inviato al protocollo domenica 24/10/2022
    Il capogruppo consiliare
    Endrio dott. Milano

    Rispondi

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    - Advertisment -

    Iscriviti alla Newsletter

    Ricevi ogni giorno, sulla tua casella di posta, le ultime notizie pubblicate

    METEO

    Comune di Caselle Torinese
    cielo sereno
    23.2 ° C
    24.8 °
    21.8 °
    84 %
    2.1kmh
    0 %
    Ven
    31 °
    Sab
    30 °
    Dom
    22 °
    Lun
    29 °
    Mar
    26 °

    ULTIMI ARTICOLI

    Tempo Libro chiude oppure rinasce?

    0
    Da qualche giorno la notizia della chiusura della libreria “Tempo Libro” rimbalza sui social e la costernazione di chi condivide tale notizia è palpabile....