Il gesto è apparentemente molto semplice: spegnere le luci di casa nostra o della nostra attività, quando non strettamente necessarie. Ma dietro a quel piccolo gesto c’è una scelta precisa, che presuppone senso di responsabilità e capacità di vincere inerzia e pigrizia.

È bello e particolarmente significativo che nella nostra comunità l’invito a riflettere e a spegnere le luci, sintesi metaforica del consumare meno energia e con più intelligenza, arrivi proprio dai bambini e dai ragazzi delle scuole. Un invito che il Comune di San Maurizio Canavese accoglie di buon grado aderendo, insieme all’Istituto Comprensivo “Maria Montessori”, all’edizione 2019 di “M’illumino di meno”, l’ormai nota Giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili in programma venerdì, 1° marzo, e promossa dalla trasmissione radiofonica Caterpillar di Rai Radio2. L’edizione di quest’anno è dedicata in modo particolare al “ri-generare”: molto più che un verbo, uno stile di vita, cuore di quell’economia circolare che dovrebbe essere concepita sempre meno come una scelta e sempre più come un dovere nei confronti dell’intero pianeta e delle generazioni future. L’invito ai nostri concittadini, alle famiglie, agli uffici e alle attività commerciali è a spegnere le luci venerdì 1° marzo dalle 10 alle 12.

L’esempio partirà proprio dalle scuole del paese, che saranno le prime a staccare l’interruttore. La stessa cosa faranno gli uffici comunali. Un simbolo, un messaggio, un invito a riflettere e soprattutto ad adottare stili di vita responsabili che vadano ben oltre la mattinata di venerdì e si traducano nella pratica quotidiana. Ce lo chiedono i nostri ragazzi, che la scuola coinvolge da anni in iniziative di educazione alla salute, all’ambiente e alla legalità. E ve lo chiediamo noi. Anche il Comune, infatti, deve fare la sua parte per abbattere i consumi energetici e la sta facendo da tempo. È partito per esempio nel 2018 – e sta continuando tuttora – il piano generale di sostituzione di tutti i punti luce dell’illuminazione pubblica con corpi illuminanti a led, che assicurano un’ottima illuminazione riducendo drasticamente i consumi. Perché spegnere le luci venerdì mattina è un gesto importantissimo, ma oltre a quelle due ore di riduzione degli sprechi deve ricordarci che le buone pratiche vanno adottate giorno dopo giorno, per il bene di tutti.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here