Come sono stati gli ultimi dodici mesi di commercio cittadino? Un “annus horribilis”, oppure così così?
Persichella_AndreaNe abbiamo parlato con l’assessore al Commercio, Andrea Persichella, che invece ha tutt’altri risultati in mano: “Siamo rimasti un po’ stupiti con l’Ufficio Commercio, ma i dati che abbiamo ricavato finora, non sono affatto negativi. Infatti, abbiamo un bilancio positivo: le aperture hanno perciò superato le chiusure. In realtà i dati sono sostanzialmente in pareggio, ma già il fatto di non aver dovuto assistere ad un tracollo, visto che la crisi non è ancora finita, è già un grosso successo. Segno che i nostri esercenti sono comunque molto seri e mettono in campo molta professionalità, riuscendo quindi a trattenere la clientela”. “Se vogliamo un po’ di numeri”, continua l’assessore, “abbiamo avuto tre aperture, quattro subingressi, e due variazioni societarie: hanno aperto attività nuove un parrucchiere/estetista, un alimentare, due non alimentari. Invece hanno cessato tre non alimentari. Direi quindi che il commercio sanmauriziese ha dato una bella risposta in questi anni difficili. Tenga presente che il commercio nella nostra cittadina è, fondamentalmente, suddiviso in due zone: quello di vicinato è presente nel centro storico, intorno all’asse di via Vittorio Emanuele II; mentre gli esercizi più grandi (Mc Donald’s, Eurospin, Acqua&Sapone) sono ubicati sulla provinciale, più che altro a Ceretta”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here