La Rete delle Donne, con il patrocinio del Comune di San Maurizio Canavese, organizza la Primavera delle Donne, tre eventi che si terranno a Casa Marchini Ramello, in via Bertone 17.
Il primo sarà questa sera, giovedì 21 marzo, alle 20,45, “Parole e note”. Nel corso della serata, accompagnate da intermezzi musicali, a cura di Astrid Saraceni (pianoforte) e Clelia Saffirio (violoncello) si succederanno alcune performance teatrali e letture di brani dedicati alla donna. La prima rappresentazione teatrale, della durata di 20/30 minuti circa, porta il titolo “Virgin Margarita”, dove la parola VIRGIN ha un duplice significato: VERGINE, come traduzione letterale, ma se anteposta al nome di un cocktail, assume il significato di “analcolico”, ed è proprio al tavolo di un bar immaginario, tra fettine di d’arancia, cannucce ed ombrellini colorati che si consuma il dialogo (che toccherà peraltro, proprio il tema della VERGINITÀ) tra due non più bambine e non ancora donne, interpretate da Béatrice Louise Borsa e Bianca Martinetto, che ne sono le autrici. Le due interpreti non sono nuove al mondo del teatro, per quanto amatoriale, e proprio il teatro le avvicina ai tempi del liceo: alle prime esperienze sul palcoscenico, legate al corso teatrale offerto dal liceo, si unisce la stesura a quattro mani dei primi copioni.
Il secondo momento teatrale, decisamente più breve, sarà interpretato dall’attrice Anna Chiadò che ci farà sorridere con un monologo in dialetto piemontese, in chiave comica sul rapporto di coppia. Tra una rappresentazione teatrale e l’altra, intervallate da pezzi musicali, la lettura, a cura di Arianna Abbruzzese, di alcuni brani dedicati alla donna. Il secondo mercoledì 27 marzo, alle 18,30, sarà la presentazione del libro “Matrimoni e patrimoni” di Debora Rosciani, con la presenza di Beatrice Vanucci. Questo libro si rivolge a tutte le donne (ragazze comprese) e ai loro partner che nella vita non vogliono rinunciare a niente e conoscono il valore del tutto. Un volume che spiega a donne, madri, mogli, single e uomini 2.0 come oggi si può provare a trovare il giusto equilibrio fra avere una carriera lavorativa (nonostante la concorrenza degli algoritmi e dei robot), costruire una famiglia, dare un futuro ai propri figli e gestire senza traumi (psicologici e finanziari) gli alti e bassi della vita. Dal matrimonio al patrimonio, passando dalle caselle “imprevisti” (divorzio) e “probabilità” (figli).
L’ultimo appuntamento, mercoledì 3 aprile, alle 20,45, sarà “Arte e donna”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here