Si è svolta nella mattinata di giovedì 25 aprile, la consueta cerimonia per celebrare l’anniversario della Liberazione.

Dopo il ritrovo nei giardini del municipio, il corteo ha reso omaggio alle “pietre della Libertà” e ha raggiunto la Chiesa Vecchia del cimitero per la messa, per poi fare ritorno al municipio per le orazioni ufficiali.

Nei discorsi del sindaco Paolo Biavati e dell’assessore all’Istruzione e al Lavoro della Regione Piemonte, Gianna Pentenero, il riferimento ai valori della libertà, della democrazia e della solidarietà, ma anche una ferma condanna del preoccupante clima di odio alimentato da “fake news” sempre più diffuse sui social network e soprattutto da inopportune e inaccettabili dichiarazioni di alcuni rappresentanti politici.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.