1.8 C
Comune di Caselle Torinese
4 Dicembre 2021, 8:43 pm

Fra incertezza e speranza, la Pro Loco vi è comunque vicina

Con un colpo alla botte e un colpo al cerchio siamo giunti a febbraio…. anno 2021. Siamo sempre in balia di questo malefico Virus che fatica molto a lasciarci e continua a farci vivere in uno stato di continua incertezza e malessere. Noi, volontari dell’Associazione Pro Loco, di idee ne abbiamo, anche tante e tutte realizzabili e, soprattutto, con altre Associazioni di Caselle che, come noi, di voglia di fare ne hanno tanta. Purtroppo, l’incertezza sulla possibilità di messa in cantiere delle manifestazioni è veramente tanta. Un anno fa, a inizio febbraio del 2020, eravamo ancora riusciti a fare la nostra “amatriciana”, grandissima serata con quasi 200 persone venute a degustare il tipico primo piatto laziale cucinato dal grande past president nazionale Unpli Claudio Nardocci. E’ stato, quest’anno, pensiero di una delle tante notti insonni quello di organizzare una “amatriciana da asporto”, per dare una parvenza di normalità, per dire “ noi ci siamo! ”. Ci ha fatto poi optare per il no il pensiero di tante attività casellesi purtroppo in sofferenza e ci siamo proposti di organizzare appena si può qualcosa per dare sostegno a chi sta vivendo questo lungo periodo di inattività forzata.

Tra le nostre cose da fare, sicuramente c’è anche l’Assemblea annuale dei Soci che, quest’anno, è anche elettiva. Siamo infatti giunti al terzo anno di mandato e dovrà essere rieletto il Consiglio Direttivo ed il suo Presidente. Sono stati tre anni molto intensi, con inserito un 50° di Fondazione dell’Associazione che abbiamo festeggiato per un anno intero con ben 52 manifestazioni, che ci hanno avvicinato a tante Associazioni con le quali abbiamo avuto onore di lavorare. Abbiamo ripercorso il cammino di tanti anni ricevendo in Pro Loco alcuni dei Soci Fondatori e dei Soci di quel primo anno di vita: il 1969. Personalmente in qualità di presidente ringrazio veramente tutti, soci e collaboratori, per il grande apporto morale e materiale dato. Ma, non abbiamo ancora finito di ricordare questi avvenimenti che già si prospetta un altro evento importantissimo: il 50° del giornale di cui siamo – lo diciamo con orgoglio – editori: “Cose Nostre” Presente sul territorio dal 1972 senza mai mancare una uscita mensile, testimonianza di una vita di avvenimenti, persone, fatti accaduti, che sono e saranno sempre la storia documentata del nostro paese. Le annate rilegate del giornale, presenti nelle nostre librerie, riempiono di ricordi e sono fonte di sapere e conoscenza per le generazioni successive. Sono una settantina le Pro Loco in Italia che editano un giornale ed è nostro orgoglio l’aver organizzato il primo Convegno Nazionale dei giornali delle Pro Loco “GEPLI”, nel 2012; e ogni anno, il convegno si ripete in una località diversa per ritornare, proprio nel 2022, anno del 50°, a Caselle Torinese.

Tra le cose che vorremmo mettere in pratica c’è anche la pubblicazione di un altro libro, proprio di storia casellese, ma di questo vi parlerò il prossimo mese. Tra le tante idee da sviluppare c’è anche un lavoro con la Confraternita di Santa Croce sotto il titolo dei Santi Pietro e Paolo, che ora noi chiamiamo “I Battuti”, nata nel 1721 e che quest’anno festeggia pertanto i trecento anni di presenza con Fede, Arte, Storia e Cultura a Caselle. Faccio a nome della Pro Loco e mio i più cari auguri a questa grande istituzione casellese.

Proprio in questo mese di febbraio terminerà l’anno di Servizio Civile delle nostre due brave collaboratrici Maria Teresa De Ponte e Arianna Oggero. Due ragazze veramente in gamba e, soprattutto, caratteristica non proprio così comune oggi, molto volenterose e disponibili ad aiutare nei momenti di difficoltà.  Unico dispiacere, per colpa di questa pandemia, non aver potuto lavorare di più con loro. Speriamo che questa esperienza sia stata anche per loro positiva e, naturalmente, le invitiamo a continuare a frequentare la pro loco che sempre, non mi stancherò mai di ripeterlo, ha bisogno di giovani volenterosi. Colgo l’occasione per comunicare che è in corso un bando di selezione per il Servizio Civile Universale anno 2021/2022 e, pertanto, invito tutti i giovani dai 18 ai 28 anni a presentare domanda per una esperienza unica e formativa di vita.

Questi li ritengo veramente i compiti istituzionali di una Pro Loco che, unitamente alle manifestazioni, apportano un arricchimento di sapere e cultura, rispetto, gentilezza, educazione, valori sempre importantissimi.

Vi aspettiamo in sede, ove sta continuando il tesseramento dei soci, il lunedì ed il venerdì’ dalle 17 alle 19 e dalle 21 alle 21,45. Venite a fare o rinnovare la tessera della Pro Loco, che consente di accedere a tanti vantaggi. Tanti sono gli esercizi commerciali locali con noi convenzionati, ma forse meno noti quelli che Unpli (l’organizzazione delle Pro Loco a livello regionale e nazionale) mette a disposizione; citiamo ad esempio la convenzione con l’Outlet di Vicolungo, da quest’anno disponibile.

Ritorneremo ad abbracciarci, a ritrovarci, nei paesi, nelle sagre e, prendendo spunto dalla Tessera del Socio 2021, dedicata quest’anno alla Terra del Prosecco, un grande brindisi a tutti i Soci della Pro Loco.

 

                                                                                                         

                                                          

Articolo precedenteLa scomparsa di Don Sergio Savant
Articolo successivoDraghi e la scuola

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Advertisment -

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi ogni giorno, sulla tua casella di posta, le ultime notizie pubblicate

ULTIMI ARTICOLI

Nessuno come loro, nessuno più di loro

0
“Nessuno come loro, nessuno più di loro”. All’insegna di questo slogan, sabato 27 novembre scorso si è celebrata a Caselle una giornata dedicata al...