9.7 C
Comune di Caselle Torinese
giovedì, Aprile 18, 2024

    Costruire il domani


    Buona lettura di “Cose Nostre” di febbraio a tutti.
    Siamo partiti un po’ in sordina con il mese di gennaio, anche per riacquistare un po’ delle energie spese per chiudere il 2023 ma, con il 30 di gennaio e con febbraio abbiamo completamente ripreso in mano il programma.
    Come vi anticipavo, il 30 gennaio abbiamo fatto la nostra tradizionale gita ad Aosta per la fiera di “Sant’Orso” oramai giunta alla sua milleventiquattresima edizione. Veramente mille e 24 anni di storia in una bellissima città e con una fiera dal  sapore autentico di cose belle, originali e soprattutto artigianali. Come ogni anno il nostro pullman era pieno di gente allegra che dopo una buona colazione si è inoltrata per le vie di Aosta, favorita anche da un clima quasi primaverile.
    La prossima uscita che stiamo organizzando prevede come meta Racconigi, con visite guidate al castello dei Savoia e alla città. La data ipotizzata è sabato 16 marzo. La grossa novità di questa gita sarà il mezzo utilizzato: il treno anziché il solito pullman. Una maniera per scoprire i nuovi collegamenti ferroviari utilizzabili dopo i lavori di raccordo del Passante. Partenza e ritorno dalla nostra stazione di Caselle, senza trasbordi intermedi. Vi saranno indicati prossimamente tutti i dettagli per la prenotazione.
    Ma adesso torniamo al mese di febbraio, che quest’anno ci regala un giorno in più essendo l’anno 2024 bisestile.
    Abbiamo iniziato alla grande giovedì primo febbraio con la presentazione in sede Pro Loco del libro del dottor Stefano Dinatale.
    “Medico Nostro”, questo il titolo del libro, ci è stato presentato con una bella intervista condotta dal nostro Direttore di “Cose Nostre” Elis Calegari. Tante le domande  che Elis ha rivolto al dottor Dinatale davanti a una platea gremita di persone che hanno più volte applaudito le sue appassionanti e coinvolgenti risposte.
    Erano presenti in sala anche personalità del mondo sanitario locale: il dottore Gaetano Senatore, il dottor Piergiorgio Bertucci, il dottor Andrea Sala, il dottor Marcello Segre accompagnato da “Nonno Mario” e tanti altri sanitari e pazienti del dottore che hanno voluto ringraziarlo del suo lavoro svolto con capacità, disponibilità e soprattutto molta, molta passione.
    Un sentito ringraziamento lo indirizzo oltre che ad Elis ed al dottor Dinatale protagonisti della serata, anche a due grandi amici della Pro Loco, di Cose Nostre e… miei,  Mauro Giordano e Luca Alberigo, che hanno imbastito i preparativi della  serata e ne hanno fortemente voluto la realizzazione.
    Al termine un ottimo rinfresco offerto dalla Pasticceria La Baita di Caselle ha concluso questa splendida serata.
    Solamente due giorni dopo, sabato 3 febbraio, la sede Pro Loco è diventata sede della migliore cucina romana. Anche quest’anno, come oramai da tradizione, la Pro Loco ha organizzato “L’Amatriciana di Claudio Nardocci”.
    Claudio, past president nazionale Unpli dal 1996 al 2016, grande amico della Pro Loco di Caselle Torinese, anche quest’anno è arrivato per prepararci questo ottimo piatto.
    Accompagnato dall’Assessore al Turismo della Città di Ladispoli Marco Porro, Claudio ci ha preparato nel primo pomeriggio di sabato, con guanciale, pancetta e cascate di polpa di pomodoro, un condimento eccezionale che ci ha permesso di condire più di 26 chilogrammi di pasta!
    Tantissime le persone intervenute che non hanno voluto perdersi questo tradizionale appuntamento.
    Abbiamo servito tre piccoli antipasti di benvenuto e a seguire il rinomato piatto  laziale.
    Formaggio e dolci della Pasticceria la Baita (quest’anno per l’occasione Mauro ed Annamaria ci hanno preparato un dolce che ricordava l’’amatriciana, con cioccolato, crema Chantilly e mousse di fragola) hanno concluso la cena.
    Non posso che ringraziare tutti i componenti del mio direttivo, i volontari della Pro Loco e della Piola che ci seguono sempre e i ragazzi dell’oratorio casellese per il graditissimo aiuto dato.
    Nulla si potrebbe fare senza di loro.
    Sabato 10 febbraio abbiamo partecipato al Carnevale Casellese offrendo volentieri sotto il Palatenda cioccolata calda e dolcetti alle maschere presenti ed ai gruppi partecipanti che hanno sfilato per le vie cittadine.
    Rinnovo l’invito a chiunque abbia piacere di fare parte della nostra Associazione, di venire in Pro Loco: il 2024 è l’anno in cui entro fine aprile rinnoveremo il Consiglio Direttivo e la presidenza dell’Associazione.
    Abbiamo bisogno, non mi stancherò mai di dirlo e, lo faccio da sei anni, auspicando che ci sia il cosiddetto ricambio generazionale, per permettere lunga vita a questa Pro Loco nata proprio nel mese di febbraio di 55 anni fa.
    Ricordo a tutti il tesseramento in Pro Loco per l’anno in corso.
    Entro febbraio stileremo il programma completo del 2024 che vi comunicherò appena sarà ultimato.
    Ringraziando ancora tutti per esserci sempre, concludo con un ricordo ad un carissimo amico che non è più con noi ma, c’è sempre: Ciao Mario!
    “Quello che saremo domani… lo costruiamo oggi!”
    Un grande abbraccio e un caro saluto a tutti.

    Rispondi

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    - Advertisment -

    Iscriviti alla Newsletter

    Ricevi ogni giorno, sulla tua casella di posta, le ultime notizie pubblicate

    METEO

    Comune di Caselle Torinese
    nubi sparse
    9.4 ° C
    12 °
    7.7 °
    57 %
    4.6kmh
    75 %
    Gio
    9 °
    Ven
    16 °
    Sab
    18 °
    Dom
    15 °
    Lun
    7 °

    ULTIMI ARTICOLI

    Libera Chiesa, Libero Stato

    0
    I Patti Lateranensi sono gli accordi stipulati tra il Regno d’Italia e la Chiesa cattolica romana l’11 febbraio 1929 allo scopo di definire i...

    Il giovane Puccini