Speravamo che il 2021 fosse l’anno della ripartenza ma, per ora, siamo ancora in attesa che la situazione migliori e ci permetta di tornare a fare ciò che amiamo in totale sicurezza e spensieratezza. Considerato che, dal punto di vista strettamente sportivo, non c’è cronaca attuale da poter raccontare, abbiamo valutato l’opportunità, a partire da questo mese e nell’impossibilità di organizzare eventi, di fare un tuffo nel passato. Febbraio è un mese speciale per la nostra associazione: essendo, infatti, il mese della nostra nascita è il momento perfetto per iniziare a raccontare alcuni degli avvenimenti più importanti per coloro che hanno fatto parte della vita del sodalizio. Inizieremo un viaggio nel tempo, un viaggio che ripercorrerà alcune delle tappe più significative di un percorso avviato 21 anni fa. Tutto ha avuto inizio nel lontano 2000: era, infatti, una sera del 28 febbraio di quell’anno quando 8 persone si ritrovarono nella cucina dell’oratorio “Giovanni XXIII” per costituire una nuova realtà nel panorama associazionistico casellese.

Nasceva così, per volontà di questo piccolo gruppo di volontari che intendeva promuovere in modo organizzato l’attività sportiva partendo dall’ambito parrocchiale, la Don Bosco Caselle sotto la guida di Matteo Iacovelli, primo Presidente: inizialmente affiliata all’ANSPI (Associazione Nazionale San Paolo Italia), dopo qualche mese di preparazione si affilierà dall’anno successivo anche alle PGS (Polisportive Giovanili Salesiane) per poter prendere parte per la prima parte ad un campionato vero e proprio: il campionato di Calcio a 5 Categoria Liberi a livello provinciale.

L’”esperimento” funziona: già dall’annata sportiva 2002-2003 il gruppo cresce. Nasce, infatti, una seconda squadra di calcio a 5 che partecipa anch’essa allo stesso campionato PGS: ma non è finita, perché è anche il momento in cui si inizia a guardare ai più giovani, a costruire una base per le squadre “maggiori” con la nascita di una squadra di calcio a 5 Under 17 e con i primi passi di una compagine femminile. È anche l’anno nel quale la DBC aderisce all’Associazione diocesana “Noitorino”. Questa meravigliosa stagione si conclude con il “ripescaggio” per la partecipazione alle Finali Nazionali di calcio a 5 PGS categoria liberi che si sono disputate a Novara: prima esperienza al di fuori della Regione Piemonte, ma, nel corso degli anni, ne seguiranno molte altre.

L’ultima annata sportiva di cui vogliamo parlare in questo articolo è quella 2003-2004. Oltre a vedere la prima partecipazione alla fase regionale del campionato di Calcio a 5 Liberi PGS, è una Stagione che segue l’onda di crescita della nostra Associazione dando il benvenuto ufficiale ad una realtà che negli anni è andata sempre più crescendo nel mondo sportivo fino ad essere riconosciuta anche a livelli mondiali: il calcio femminile. Dalla Stagione 2003-2004 inizia così l’attività di campionato UISP (Unione Italia Sport per Tutti) del Settore Femminile con la prima squadra di calcio a 5: un nuovo Settore che si consoliderà e si svilupperà negli anni a seguire con l’aumento del numero di Atlete coinvolte fino ad arrivare a costituire due squadre. Nei prossimi articoli proseguiremo questo sintetico racconto della nostra storia.

Gabriele Cosma
Cosma Gabriele nato a ciriè TO il 5 marzo 1991, studi presso l’istituto superiore alberghiero F.Albert con ottenimento di qualifica sala/bar più diploma di ristorazione; professione cameriere dal 2011 con esperienze nei ristoranti: La credenza di San Maurizio canavese, Pier Bussetti al castello di Govone, relais Bella Rosina presso il parco La Mandria e dal 2012 presso Antica Locanda dell’Orco di Rivarolo canavese.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.