Quando si svolta a destra da Via Torino in Via Mazzini, ecco – vicinissimo – il civico numero 44: “Acconciature Alma”, o meglio “Alma acconciature”, come recita la ricca pagina Facebook di Alma e Ilaria: Alma, valsusina di nascita e torinese per amore della metropoli; Ilaria, dalla nobile Moncalieri, ora borgarese.
Un incontro casuale il loro, e poi, eccole insieme a fondare e gestire questo nuovo negozio di acconciature. Hanno aperto a gennaio, ma Alma ci spiega come non abbiano ancora potuto esprimersi al meglio per via della chiusura anticontagio, ma sicuramente la loro storia non tarderà ad affermarsi in Caselle.


Piega con ferro – piega con piastra – piega a bigodi – lavaggio di colore -ravvivazione colore – meches -taglio donna – taglio uomo – colore – piega -stiratura alla cheratina -permanente…
Queste le non poche specialità che Alma e Ilaria propongono ai clienti; sì perché da “Alma acconciature”, trovano posto a sedersi donne, ma anche uomini.
E le mani abili di queste due artiste del capello, sanno rimodellare una bella chioma femminile come una folta barba maschile.
Barba, che Alma definisce molto intrigante nell’uomo.
Un piacere dialogare nel loro luminoso, accogliente, elegante, locale.
Alle pareti l’indispensabile: primeggia una maxi foto di Marilyn Monroe e un bellissimo lampadario antico sopra un tavolo altrettanto antico: un perfetto connubio fra modernità e tradizione.
Qualche creazione di fiori sui punti luce a dare man forte al tocco originale dell’arredo di interni.
Insomma se c’è una critica da fare, come mi ha chiesto Alma, beh, questa non la trovo proprio.
“Io voglio essere moderna, nel rispetto della persona che servo”, sottolinea Alma.
E poi aggiunge:”Le clienti entrano da noi tristi, poi escono trasformate, e a noi resta il grande piacere di averle soddisfatte”.
Quando poi chiedo perché un cliente, maschio o femmina che sia, dovrebbe rivolgersi a loro, Alma con un grande sorriso e con sincera franchezza ci dice: “Perché sono unica”.
Proprio sulla unicità e sulla diversità rispetto alla norma, che Alma e Ilaria, puntano e hanno puntato il loro business, non tanto per il “cassetto” come sottolinea ancora Alma, tanto per la vera soddisfazione del cliente. Anche di quello che non ha grandi disponibilità e magari tende al risparmio.
“Alma acconciature” accetta anche il cliente che procede allo shampoo fatto a casa e poi si rivolge a loro per il solo taglio e la piega: Alma e Ilaria sono contente così.
Alma ha il taglio, il colore, l’arte, nel suo DNA, non ha fatto scuole o percorsi di studi, tutta esperienza, maturata con tanti anni di attività nonostante sia ancora giovane, mentre Ilaria proviene dalla scuola parrucchieri, che ben insegna tutte le migliori tecniche di acconciatura.
Aperto con lungo orario dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 19,30 venerdì e sabato, continuato 9-19.
Ilaria e Alma hanno il piglio giusto per conquistare una larga clientela: sono brave, simpatiche e capaci. Hanno quel quid in più che può davvero far felici chi con fiducia si affida a loro.

Sono nato a Torino il 23 settembre 1947, dove ho studiato e lavorato in tre aziende del settore servizi fino a tutto il 2005, quando, raggiunta l’età pensionabile ho potuto lasciare tutti i miei incarichi. Risiedo a Caselle dal 1970, anno in cui mi sposai trasferendomi da Torino nella nostra città. Fin dal 1970 ebbi l’onore di conoscere ed apprezzare il fondatore del mensile Cose Nostre, il dottor Silvio Passera, il quale fin dal primo numero mi propose di scrivere notizie relative alla Croce Verde, ente di cui facevo parte come milite a Torino e poi come milite della Sezione di Borgaro, poi divenuta Sezione di Borgaro-Caselle essendo stato il fondatore del sodalizio nel 1975. Una più corposa collaborazione con il giornale è avvenuta negli ultimi tempi e sotto la direzione di Elis Calegari, anche per effetto del maggiore tempo disponibile. Attualmente collaboro - con piacere e simpatia -anche alla stesura di notizie generali, ma sempre con matrice sociale. I miei hobby sono sempre stati permeati da una grande curiosità di tutto ciò che mi circonda: persone, fatti, lavoro, natura, buon umore e solidarietà. Ho avuto modo di conoscere tutta l’Italia, ed è questo il motivo che ora desidero dedicare tempo a “Cose Nostre”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.