Il Piano Regolatore è adeguato alle esigenze attuali o servono modifiche e correttivi? L’Amministrazione Comunale di San Maurizio si è posta la domanda e, per avere risposte e suggerimenti, intende interpellare i cittadini sanmauriziesi. Il sindaco Picat Re: “Questa nostra iniziativa è uno dei primi atti importanti di questa Amministrazione. Sappiamo che il nostro Piano Regolatore è un po’ datato, in quanto risale ai primi anni 90. Intendiamo verificarne l’adeguatezza, ma consultando la cittadinanza, ed è la prima volta che succede. D’altra parte, è un impegno che avevamo inserito nel nostro programma elettorale”. Aggiunge l’Assessore all’Urbanistica Sonia Giugliano: “Capire le esigenze della cittadinanza è per noi fondamentale. Vorremmo dare continuità, con questa iniziativa, al quesito che in campagna elettorale avevamo posto su come ti immagini la nostra San Maurizio fra 30 anni. In particolare, vorremmo intervenire per prevenire eventuali situazioni di degrado sociale, valutare se mantenere vincoli che potrebbero essere non più attuali, incentivare la ristrutturazione e il riutilizzo degli edifici esistenti, in linea con le attuali politiche territoriali della Regione volte al contenimento del consumo di suolo”. “Nell’ambito di questa consultazione – aggiunge il sindaco – oltre che i cittadini coinvolgeremo gli esercenti di attività economiche, che potrebbero avere suggerimenti utili, nonché le categorie professionali che si occupano di urbanistica per il loro lavoro”.

Le proposte e segnalazioni dei cittadini, per avanzare le quali ci sarà un termine di 90 giorni, potranno essere depositate al protocollo in carta libera oppure inviate tramite email PEC.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.