20.5 C
Comune di Caselle Torinese
martedì, Aprile 16, 2024

    C’era una volta l’edicola

    Possiamo proprio dire, c’era una volta l’edicola. Come quella della signora Maria Adamo, l’edicola della Stazione di San Maurizio, che chiude il 18 dicembre.

    In molte città, specie nelle più grandi, ci sono vecchie edicole di giornali, dei chioschi che sono veri e propri monumenti che nessuno degna più di uno sguardo. Un tempo erano pieni di quotidiani e settimanali, con lo “strillo” appeso fuori dalla porta, proprio come finora è stato qui all’interno della bella Stazione ferroviaria sulla Torino-Ceres. E quando usciva Cose Nostre, lo “strillo”, era sempre in prima fila.
    La signora Maria, l’edicolante, conosce tutti: studenti mattutini, lavoratori turnisti, semplici viaggiatori e ti accoglieva fin dal primo mattino, con un sorriso o una battuta, che ci fosse freddo, nebbia, sole, afa estiva.
    “Sono qui dal 2007, sono oltre 15 anni che segno il tempo con i treni della GTT” ci dice sorridente quando la incontriamo.
    Perché ha deciso di lasciare?
    “Purtroppo il Covid, le chiusure forzate, la crisi conseguente, non mi permette più di fronteggiare con tranquillità le spese della gestione dell’Edicola e così….addio”.
    Un bel ricordo del suo lavoro?
    “La vicinanza della gente, dei clienti, di chi ancora adesso mi testimonia affetto dicendomi addirittura: senza di lei, non compero più il giornale”.
    Cosa vorrebbe dire adesso ai suoi clienti di tanti anni?
    “Che li ringrazio, che la vita continua e dopo un tempo ne arriva un altro: importante fare bene ognuno di noi il proprio lavoro”.
    Bella, lunga storia quella della signora Maria, da sempre coadiuvata dal marito, che chiudendo lascia il passo ai nativi digitali, i quali sul treno si accontenteranno di leggere sul telefonino il giornale “on line”, ma che non potranno mai gioire del piacere di inumidirsi il dito della mano per passare alla pagina successiva del loro quotidiano preferito, così come non potranno mai raccontare il piacere di sentire il profumo di un fresco inchiostro dell’alba.
    E’ il mondo che avanza, è la nuova era e per fortuna che è così!
    Alla signora Maria, San Maurizio deve riconoscenza e affetto, in quanto è stata parte di un pezzo della sua storia recente. Giusto oggi dirle: buona vita, signora Maria.

    1 commento

    1. Non Dobbiamo Lasciare lo Spazio al Digitale, Il Digiale è Niente, Va bene un’ pò ma non Troppo, Se Arriva un Attacco Hacker o una Tempesta Solare che manderà in Black-Out Totale e Mondiale, sarà la Fine del Digitale se Accadesse (Magari) Ci sarebbero assalti alle Edicole, nel senso che acquisteranno Moltissimi Giornali Cartacei, Sapranno i Veri Valori e il Piacere di Leggere i Giornali, Preghiamo a Gesù Cristo che Aumenti le Vostre Attività di Ecolanti, Pregate con La Coroncina Della Misericordia e Il Rosario, Sono Armi Invincibili, Amate, L’Amore Attira anche nelle Edicole lo sapranno, sia Giovani e Anziani, la Bellezza di Leggere su Carta, ha Un Fascino Irresistibile, bisogna avere Pazienza, Pregate, Pregate Pregate e Ci Riuscite. GARANTITO Coraggio non Temete Il Signore Gesù Cristo e Maria vi Ascolterà e vi Esaudirà perchè sono Troppo Buoni. Non Temete. Coraggio Pregherò Per Tutti Voi!

    Rispondi

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Mauro Giordano
    Mauro Giordano
    Sono nato a Torino il 23 settembre 1947, dove ho studiato e lavorato in tre aziende del settore servizi fino a tutto il 2005, quando, raggiunta l’età pensionabile ho potuto lasciare tutti i miei incarichi. Risiedo a Caselle dal 1970, anno in cui mi sposai trasferendomi da Torino nella nostra città. Fin dal 1970 ebbi l’onore di conoscere ed apprezzare il fondatore del mensile Cose Nostre, il dottor Silvio Passera, il quale fin dal primo numero mi propose di scrivere notizie relative alla Croce Verde, ente di cui facevo parte come milite a Torino e poi come milite della Sezione di Borgaro, poi divenuta Sezione di Borgaro-Caselle essendo stato il fondatore del sodalizio nel 1975. Una più corposa collaborazione con il giornale è avvenuta negli ultimi tempi e sotto la direzione di Elis Calegari, anche per effetto del maggiore tempo disponibile. Attualmente collaboro - con piacere e simpatia -anche alla stesura di notizie generali, ma sempre con matrice sociale. I miei hobby sono sempre stati permeati da una grande curiosità di tutto ciò che mi circonda: persone, fatti, lavoro, natura, buon umore e solidarietà. Ho avuto modo di conoscere tutta l’Italia, ed è questo il motivo che ora desidero dedicare tempo a “Cose Nostre”.

    - Advertisment -

    Iscriviti alla Newsletter

    Ricevi ogni giorno, sulla tua casella di posta, le ultime notizie pubblicate

    METEO

    Comune di Caselle Torinese
    cielo sereno
    20.2 ° C
    22.3 °
    18.5 °
    14 %
    13.4kmh
    0 %
    Mar
    20 °
    Mer
    16 °
    Gio
    10 °
    Ven
    16 °
    Sab
    19 °

    ULTIMI ARTICOLI

    Ultimi appuntamenti Unitre

    0
    La nostra Unitre comunica: "Inviamo gli ultimi appuntamenti accademici. Con l'occasione porgiamo un arrivederci al prossimo anno alla redazione e a  tutti i lettori di...