9.7 C
Comune di Caselle Torinese
giovedì, Aprile 18, 2024

    “Viva la musica” nonostante la pioggia

    Si è svolto ugualmente a San Maurizio il grande evento con 500 bambini da tutto il Piemonte

    Si è svolta a San Maurizio Canavese, giovedì 25 maggio, la prima edizione del festival “Viva la Musica”, una manifestazione ideata e proposta dalla Fondazione CSMC Bibliopan in collaborazione con il Comune di San Maurizio Canavese e con il patrocinio della Presidenza del Consiglio Regionale del Piemonte. Un evento pensato in grande, con il coinvolgimento che doveva essere di 700 bambini (poi ridotti a 500 per la defezione delle scuole di Lanzo) e dei loro insegnanti delle scuole dell’infanzia e primaria, provenienti da varie località del Piemonte, e in particolate Torino e Crescentino. Una grande giornata di festa, scambio e condivisione con la musica come protagonista.

    Co-protagonista non invitata è stata invece la pioggia. Le previsioni meteo davano pioggia per la mattinata, con cessazione delle precipitazioni dal primo pomeriggio. E invece è venuta giù per quasi tutto il giorno, con una sola breve pausa e il sole che faceva beffardo capolino fra i nuvoloni, a illudere tutti, poco dopo il pranzo, quando bambini ed insegnanti si erano disposti di fronte al palco montato nel prato a fianco della chiesa plebana, per il momento culminante della manifestazione costituito dall’esibizione corale di tutti i bambini assieme. Ma la festa c’è stata egualmente, con un bravo da dare agli organizzatori che si sono dovuti inventare, momento per momento, dei programmi alternativi a fronte di una situazione logistica non banale, soprattutto vista la tenera età dei protagonisti.

    Ripassando il film della giornata, in mattinata, dopo l’arrivo dei bus e l’accoglienza in piazza Marconi, c’era stata la festosa sfilata di tutte le classi per il centro del paese, ove alcuni commercianti avevano addobbato in tema musicale le vetrine dei negozi.
    Dopo la pausa pranzo, offerto a tutti i partecipanti dal Comune di San Maurizio, il programma del pomeriggio incentrato sullo spettacolare happening collettivo sul prato ha visto il Piano B con bambini e pubblico rifugiati all’interno dell’Antica Chiesa Plebana. Lì c’è stato, in formato più ridotto, il saggio musicale vero e proprio, che ha visto in qualità di “gruppo guida” il coro MuViLab del Flauto di Pan, il laboratorio musicale sanmauriziese che da anni offre ai bambini la possibilità di avvicinarsi con gradualità e piacere all’esperienza musicale. Le esibizioni musicali hanno avuto un piacevole intermezzo con l’esibizione di Arturo Brachetti, che ha stupito bimbi e adulti con il semplice ausilio “trasformistico” di un fazzoletto bianco. Alle 15,30, a chiudere una manifestazione che conferma San Maurizio Canavese come “paese della musica”, la consegna degli attestati di partecipazione a tutte le scuole intervenute da parte del sindaco Michelangelo Picat Re, dell’assessore alla Cultura Sonia Giugliano e del direttore del Flauto di Pan Alessandro Padovani.

    Rispondi

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Paolo Ribaldone
    Paolo Ribaldone
    Dopo una vita dedicata ad Ampere e Kilovolt, ora dà una mano a Cose Nostre

    - Advertisment -

    Iscriviti alla Newsletter

    Ricevi ogni giorno, sulla tua casella di posta, le ultime notizie pubblicate

    METEO

    Comune di Caselle Torinese
    nubi sparse
    9.4 ° C
    12 °
    7.7 °
    57 %
    4.6kmh
    75 %
    Gio
    9 °
    Ven
    16 °
    Sab
    18 °
    Dom
    15 °
    Lun
    7 °

    ULTIMI ARTICOLI

    Libera Chiesa, Libero Stato

    0
    I Patti Lateranensi sono gli accordi stipulati tra il Regno d’Italia e la Chiesa cattolica romana l’11 febbraio 1929 allo scopo di definire i...

    Il giovane Puccini