Avremo un parco a tema marchiato National Geographic, a Caselle.

Sarà rivolto alle famiglie, in particolare a quelle con bambini nella fascia d’età dai 5 ai 13 anni  e si svilupperà su un’area di 5.000 metri quadrati, all’interno del Caselle Open Mall, il nuovo parco polifunzionale sviluppato da AEDES sulla Aree ATA.
Un insediamento con significativi contenuti didattici e culturali, quello del parco National Geographic: vi saranno un’ampia gamma di attrazioni tematiche e attività interattive, ispirate alle esplorazioni scientifiche e naturalistiche per le quali il National Geographic è diventato famoso, come qualità e serietà dei contenuti, nei suoi 130 anni di attività nel mondo.

L’annuncio dell’accordo firmato fra National Geographic Partners LLC e AEDES Siiq – associata per questa iniziativa con iP2 Entertaiment, società leader nello sviluppo di parchi tematici indoor -, è avvenuto a Cannes il 15 novembre, nel primo giorno di apertura del MAPIC, il salone internazionale dell’immobiliare.

L’insediamento a Caselle sarà il primo in Europa. Spiega Giuseppe Roveda, l’amministratore delegato di AEDES: “Una parte rilevante del progetto di Caselle Open Mall, circa 15mila metri quadrati sul totale di 113mila, è dedicata all’entertainment e all’edutainment (educazione attarverso attività divertenti, ndr), in linea con le nuove tendenze che vediamo anche negli Stati Uniti in tema di shopping center, che per attirare i visitatori spostano il centro dell’attenzione sulla parte cosiddetta esperienziale, anche per combattere l’e-commerce. Nell’ambito di questa nostra filosofia, sono ormai tre anni che lavoriamo sui format di questo entertainment a livello internazionale, per fare qualcosa di davvero unico.
L’attenzione è caduta su National Geografic, che a sua volta ha ritenuto il progetto del Com innovativo, anche perché non è un mall chiuso ma un vero e proprio pezzo di città”.

Un primo colpo grosso per cominciare a riempire di contenuti il Com, come sarà chiamato d’ora in poi, con sigla più comoda, la “cosa” prevista a fianco dell’aeroporto. Altri arrivi annunciati in conferenza stampa: multisale cinematografiche per 5000 metri quadri, e, rivolti alle famiglie con bimbi nella prima infanzia, atelier organizzati e gestiti da Reggio Children, per esperienze ludiche ad alto contenuto formativo.

Nella foto: un momento della presentazione al MAPIC, davanti al plastico del COM, con l’intervento di Kathryn Fink, managing director di National Geographic Partners.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.