In Francia. Non Borgata Francia. In Francia. E’ stata fatta una conferenza stampa dove si è dato l’annuncio dell’accordo firmato fra National Geographic Partner LLC e Aedes Siig, società che realizza il progetto area ATA, il 15 novembre a Cannes. Nelle vie intorno alla Croisette alcuni cartelli pubblicitari hanno presentato il nuovo logo studiato per il lancio dell’insediamento di Caselle …

Chiedere che i Casellesi siano informati in un’assemblea pubblica nella quale venga anche distribuito il materiale necessario ad illustrare chiaramente cosa si realizzerà, come funzionerà e quali possibilità di lavoro ci saranno per essere preparati a partecipare attivamente a quest’opera grandiosa ed innovativa, visto che si dice che è la prima ad essere attuata in Italia sull’esempio di quanto realizzato negli U.S.A. … è pretendere troppo?

Nell’organizzazione di grandi eventi, come le Olimpiadi invernali di Torino e come lo sono le aree ATA, è indispensabile coinvolgere i cittadini, così come ci ha spiegato l’ex-sindaco di Torino Castellani in una serata organizzata dal nostro gruppo a Caselle. E’ importante  rendere partecipe e responsabile la popolazione e perciò più convinta dell’utilità dell’opera e del modo migliore per usufruirne.

Ma, come da anni ormai succede a Caselle, tutto viene calato dall’alto e i cartelli pubblicitari vengono esposti nelle vie di Cannes!

Alcuni amministratori si rammaricano del fatto che le critiche non arrivano a loro direttamente ma che le leggono sui giornali. A questo proposito vogliamo chiaramente dire che una Amministrazione, che vuole essere trasparente e dialogare, fa sì che ogni assessore stabilisca un orario settimanale di ricevimento dei cittadini, così chi ha qualcosa da chiedere o qualche suggerimento da dare,  non dovrà sperare di trovare gli assessori per le strade di Caselle o al bar, ma potrà andare in Comune a parlarne direttamente senza prendere appuntamento. Così anche per la convocazione dei Consigli Comunali, purtroppo convocati in orari poco agevoli per la partecipazione della popolazione …

Finalmente,  i lavori in via Torino sono finiti, però, ha ragione il vicesindaco, quando afferma che non è solo via Torino che deve essere sistemata. Si deve ragionare su tutto il centro storico e, ci permettiamo di suggerire, “coinvolgendo i cittadini perché tutti possano esprimere idee e proposte che rendano bella la nostra città e più piacevole da vivere”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.