Se guardiamo la città dal punto di vista delle strade, i problemi sono essenzialmente 2: la viabilità e i parcheggi. I recenti lavori di via Torino e la costruzione dei marciapiedi non hanno portato un miglioramento. In città si assiste ad un costante parcheggio selvaggio che pare non avere nemici. Basta passare in piazza Boschiassi una mattina qualunque, come si vede dalla foto. Qual è il problema quindi? L’inciviltà di chi parcheggia ovunque o la mancanza di controllo? Entrambi, ma la mancanza di controllo è fondamentale.

I vigili urbani sono troppo pochi e questo va a discapito della loro presenza sul territorio. In pratica, coll’organico attuale, a vigilare su Caselle abbiamo soltanto 3 agenti per ogni turno, e naturalmente non fanno il turno di notte. Il risultato è che in questo modo il controllo della città non può essere garantito. Se inoltre si tiene presente che 2 vigili almeno devono essere distaccati all’ufficio verbali di Settimo, è facile comprendere che la situazione non può che essere questa.

Il fallimento del Net, grossa macchia dell’Amministrazione, non ha fatto che peggiorare la situazione. Dicevano che con le telecamere ci sarebbe stato un monitoraggio costante, ma chi guarda i video, se non c’è personale? Il Comune deve impegnarsi per assumere almeno altri 2 vigili, anche andando in deroga al limite di spesa; tutto questo non per fare semplicemente le multe, perché riteniamo che coi nuovi autovelox in via di installazione di soldi ne entreranno eccome, ma proprio al fine di vigilare su tutto il territorio. Anche soltanto il passaggio di una pattuglia può essere di aiuto nel prevenire atti di microcriminalità.

La viabilità è un altro punto critico. Sono state apportate diverse modifiche negli ultimi mesi, ma alcuni punti sono davvero pericolosi per gli utenti della strada. Ad esempio l’attraversamento pedonale davanti alla chiesa di Santa Maria, dove più volte gli automobilisti svoltano senza accorgersi dei pedoni, oppure l’uscita dal Paese su via Circonvallazione, con il flusso veicolare che proviene dall’Aeroporto. Deve essere impegno di questa Amministrazione rendere sicure le nostre strade, sia dal punto di vista della circolazione, sia dal punto di vista del rispetto delle regole e della lotta alle illegalità.

Dott. Andrea Fontana

Caselle Futura

 

 

Elis Calegari è nato a Caselle Torinese il 24 dicembre ( quando si dice il caso…) del 1952. Ha contribuito a fondare Cose Nostre, firmandolo sin dal suo primo numero, nel marzo del '72, e, coronando un sogno, diventandone direttore responsabile nel novembre del 2004. Iscritto all' Ordine dei Giornalisti dal 1989, scrive di tennis da sempre. Nel corso della sua carriera giornalistica, dopo essere stato anche collaboratore di presdtigiose testate quali “Match Ball” e “Il Tennis Italiano”, ha creato e diretto “Nuovo Tennis”, seguendo per più di un decennio i più importanti appuntamenti del massimo circuito tennistico mondiale: Wimbledon, Roland Garros, il torneo di Montecarlo, le ATP Finals a Francoforte, svariati match di Coppa Davis, e gli Internazionali d'Italia per molte edizioni. È tra gli autori di due fortunati libri: “ Un marciapiede per Torino” e “Il Tennis”. Attualmente è anche direttore responsabile di “0/15 Tennis Magazine”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.