Con la Delibera di Consiglio Comunale n.91, il 21 dicembre scorso il Comune di Caselle ha stanziato 10 mila euro, per l’anno 2018, per interventi sulle Chiese dei Battuti e di San Giovanni Evangelista.

Questo stanziamento si rifà alla Legge Regionale n.15 del 1989 che prevede l’utilizzo, da parte dei Comuni, del fondo derivante dagli oneri di urbanizzazione secondaria, oltre che del contributo regionale per gli interventi relativi agli edifici di culto (e pertinenze funzionali all’esercizio del culto). Si sta quindi parlando di stanziamenti per conservare lo stato degli edifici.

L’Amministrazione ha messo a bilancio (uno stanziamento viene previsto ogni anno) proprio la somma suddetta di 10 mila euro ed ha ricevuto la richiesta di contributo dalla Parrocchia. La delibera è stata approvata all’unanimità dai consiglieri presenti. La somma verrà devoluta alla Parrocchia successivamente, a fronte del resoconto delle spese sostenute dalla stessa per effettuare i lavori.

Di cosa si tratta nello specifico, lo spiega il sindaco Luca Baracco: “La somma stanziata servirà a restituire quanto anticipato dalla nostra Parrocchia, nei prossimi mesi, per due interventi specifici: sulla Chiesa di San Giovanni sono necessari lavori per il ripristino delle coperture, quindi sul tetto; mentre sulla Chiesa dei Battuti verranno effettuati lavori di consolidamento della torre campanaria.

Mi faccia togliere un sassolino dalla scarpa: nella legge in oggetto si parla anche di un contributo regionale da affiancare a quello dei singoli Comuni. Ebbene, da diversi anni questo contributo non viene erogato, semplicemente perché nei bilanci regionali alla voce specifica viene messa la cifra zero! Quindi la conservazione degli edifici di culto è rimasta ormai solamente a carico dei singoli Comuni e dei loro risicati bilanci: non mi pare che la Regione ci faccia una bella figura”.    

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here