Problemi per il carico/scarico e non solo

Ex isola pedonale

349

In attesa di decidere cosa fare del tratto di via Torino che era isola pedonale (richiudere il tratto al traffico, ampliare l’isola, lasciare le cose come sono oggi), permangono una serie di problematiche non indifferenti, perlomeno per alcuni commercianti che hanno l’attività nell’area in questione…

Le parole di fuoco di uno di loro, Nino Giampietro, titolare del bar Art Decò: “E’ sotto gli occhi di tutti che il tratto di isola pedonale, riaperto al traffico veicolare per i lavori di rifacimento della via stessa, così com’è non va!
Abbiamo grossi problemi per il carico e lo scarico delle merci: ovviamente è impensabile fermarsi sulla via perché si bloccherebbe il traffico, ma l’unico parcheggio adibito a tale scopo è all’altezza dell’incrocio con via del Teatro. I corrieri devono farsi parecchi metri a piedi per consegnarci le merci e, oltretutto, spesso quel solo parcheggio è occupato da automobili.
Non se ne può più! Hanno riempito di fioriere a tal punto che anche i residenti devono tribolare parecchio per entrare nei loro cortili. Con l’inizio dei lavori sul primo tratto di via Torino, l’Amministrazione ha, di fatto, bloccato gli accessi al centro storico, vista la compresenza di altri lavori, e ciò ci ha danneggiato molto.
Per non parlare del “blocco” dei parchimetri per la loro sostituzione nel resto del centro storico: non c’è più ricambio di auto, visto che molti la lasciano parcheggiata giornate intere. Siamo al parcheggio selvaggio, nessun controllo viene fatto per evitarlo, o almeno, limitarlo.
Sinceramente, ci aspettavamo, come commercianti, un minimo di sostegno da parte dell’associazione di categoria, ma si vede che sono troppo occupati a organizzare eventi e fiere: per esempio potevano chiedere all’Amministrazione Comunale degli incentivi, delle agevolazioni per contenere i danni, invece nulla.
Ci aspettiamo risposte in tempi brevi, perché così non va…”.

La replica del vicesindaco, nonché assessore al Commercio, Paolo Gremo: “Innanzitutto, una battuta: ma devo rispondere al commerciante o al consigliere comunale? Detto questo, ribadisco, per l’ennesima volta, che io sono sempre a disposizione per ricevere chiunque, singolo commerciante o cittadino, per ricevere lamentele o suggerimenti per cercare di risolvere i problemi della nostra cittadina. Certamente il problema esiste e come Amministrazione non lo abbiamo dimenticato.
Con l’inizio di marzo si partirà con il rifacimento della segnaletica orizzontale nel primo tratto di via Torino e entreranno in servizio i nuovi parchimetri. Questa potrebbe essere una prima soluzione per eliminare il problema del parcheggio selvaggio che si è venuto a creare, unitamente ad un controllo serrato da parte della Polizia Locale a seguito del ritorno, per così dire, alla normalità.
Dopodiché, ci aspettiamo segnalazioni e suggerimenti da parte dei commercianti e dei cittadini: bisogna aggiungere parcheggi per il carico/scarico, oppure parcheggi per disabili o con disco orario? Pronti a parlarne senza problemi”
.

Mentre per il problema del parcheggio di carico/scarico occupato sovente da automobili? “C’è un problema di maleducazione e scarso senso civico di fondo”, prosegue Gremo, “ma detto ciò, vedremo di intensificare i controlli dei vigili anche su questo”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.