M5S

Le elezioni hanno dato ragione a quanto sempre sostenuto dal MoVimento Cinque Stelle. La massiccia partecipazione degli elettori ha dimostrato che nel nostro paese la voglia di cambiare è tanta.

In questi ultimi due mesi si è letto e si è sentito di tutto, grazie alla carta stampata e alle televisioni, monopolio dei potenti, che con ogni mezzo e ogni scusa non perdono tempo a preparare la loro futura campagna elettorale buttando fango e approfittando della difficile situazione odierna.

Ad essere obiettivi il M5S non fa altro che mettere in pratica quello che ha sempre sostenuto in campagna elettorale, aprendo sui contenuti alle forze politiche per formare un governo. Non ci sono strade alternative per superare questo momento politico. Grazie al Rosatellum che ci piaccia oppure no, siamo stati costretti ad prestare il fianco a coloro che sono già stati al potere e che hanno creato una Italia che non ci piace fino in fondo.

Gli argomenti li conosciamo tutti, è inutile ripetere quello che sentiamo ogni giorno in tv. Nel nostro piccolo lo viviamo anche a Caselle, cittadina che, come è noto, sta spendendo i nostri quattrini per pagare salate parcelle di avvocati per difendersi da situazioni che, con un minimo di professionalità di chi dovrebbe verificare documenti e atti, si potrebbero evitare. La tanto discussa lotta alla povertà che tanto viene urlata dai nazionali, sul nostro piccolo territorio non si combatte.

Questo si evince dalle tantissime segnalazioni di persone in difficoltà economica e di anziani che non ricevono nessun aiuto, anche solo di supporto sociale, per coloro che non possono uscire di casa per fare la spesa. Le tante cose da fare a Caselle sono sotto gli occhi di tutti, le persone da aiutare sono tante.

Rimanendo nel tema delle segnalazioni, dobbiamo constatare che l’ amministrazione comunale tende sempre a rincorrere i problemi e raramente ad anticiparli, perché una gestione migliore dal punto di vista dell’ attenzione sul territorio farebbe sì che il cittadino non debba più segnalare all’ente preposto o sui social i problemi relativi all’incuria, alle strade e ad ogni situazione in cui il comune debba intervenire, e se mai più risulta utopico almeno sia raramente ed in casi di seria ed imprevedibile necessità (ricordiamo sempre di effettuare una segnalazione all’URP, ufficio relazioni col pubblico, per avere riscontro sicuro ed in brevi tempi, si spera).

L’andamento attuale invece è il veder correre a rimediare, tappare, risolvere in fretta e furia. Ovviamente non si chiede al sindaco, giunta ed amministrazione tutta, la preveggenza o doti paranormali di prevenzione che dir si voglia, ma calarsi maggiormente sul territorio per anticipare i pasticci quello è sicuramente fattibile. Invece però … nel frattempo … si finisce sempre solo per parlare di aree Ata e spendere soldi e tempo per dismissioni, consulenze, pozzi, variazioni livelli acustici, mancate riscossioni oneri di urbanizzazione, mutui per rimettere in piedi l’edificio ex-Baulino, rifacimento di via Cravero, ecc. 

Una lancia la dobbiamo spezzare in favore dell’amministrazione: un’area cani è finalmente arrivata (vigileremo per capire se oltre a crearla verrà manutenuta e resa operativa in tutti i sensi), parchi giochi ed attività in favore dei bambini sono state fatte, speriamo solo non siano le uniche o le poche cose effettuate in favore della collettività, che vive condizioni di vita progressivamente più difficile e che richiede a gran voce opere di vera utilità e necessità.

L’attenzione del M5S casellese continuerà ad essere massima, una vera opposizione, costruttiva sui temi ma decisa a segnalare e fare in modo che tutto venga fatto per il bene dei casellesi.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.