Con una piccola esposizione, si è concluso nella Casa di Riposo “Nuovo Baulino” il progetto “Reinterpretiamo l’arte”.

Questo progetto è nato dall’incontro tra la volontaria Marilena, esperta d’arte, e l’interesse espresso da alcuni ospiti della struttura, durante le attività organizzate dall’educatrice Deborah, verso alcuni quadri famosi, con la volontà di approfondirne la conoscenza.

Prendendo spunto dalla lettura di un articolo, apparso su “Io Donna”, si è pensato di creare un intervento artistico “su misura” degli ospiti interessati.
Nell’articolo si spiegava come fosse importante non “limitarsi a guardare l’arte”, ma provare ad “indossarla”: diventare per un momento artisti e protagonisti dall’arte, lasciando da parte le problematiche di tutti i giorni.
Al contrario dell’esperienza raccontata nell’articolo, dove i quadri venivano fotografati, si è deciso di ridipingere le opere scelte, naturalmente con l’aiuto della volontaria.

Scelti, dagli ospiti coinvolti nel progetto, cinque quadri, insieme si sono studiate le opere, il contesto storico e la storia personale del pittore.
Successivamente, si è cercato di riprodurre e reinterpretare l’opera, sostituendo però il volto ritratto con il volto dell’ospite.
Cinque sono stati gli ospiti partecipanti al progetto, che aveva tra gli obiettivi il miglioramento dell’autostima e la promozione della socializzazione.

Ora i cinque quadri sono in bella mostra in una sala comune della struttura.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here