Inaugurato a Borgaro, lo scorso 15 settembre, in via Roma 4, il Caty Oriental Bazar, specializzato nella vendita di abbigliamento ed accessori per danze orientali.

A Caty, che ha avuto questa iniziativa e che presta il suo nome al nuovo showroom, chiediamo qualche notizia in proposito.

Caty: “Il mio interesse per l’Oriente, ed in particolare per la danza mediorientale, parte da lontano. Da 20 anni fa, ad essere precisi. Era infatti il 1998 quando mi avvicinai a questa disciplina, allora quasi sconosciuta qui da noi. Iniziai a studiare presso il Centro Aziza di Torino. Divenni ballerina e coreografa, integrando costantemente la mia preparazione tramite seminari e master class con Maestri di fama internazionale.
Ho aperto, nel 2002, la mia scuola di danze mediorientali a Borgaro, con corsi divisi per livello: principianti, intermedie ed avanzate. Nell’ottobre 2008 ho conseguito la Certificazione Nazionale e Tesserino di Competenza Tecnica come Insegnante di Danza Orientale riconosciuto da E.P.S./CONI
Nello stesso anno ho fondato l’Associazione Culturale “OLTRE IL VELO”, con lo scopo di promuovere e divulgare questa magnifica arte. Sia l’Associazione che la scuola erano ospitate in via Diaz, in locali vicino alla stazione ferroviaria di Borgaro.
Locali da me arredati in stile orientale, con un parquet di 160 mq. Uno spazio tutto al femminile, interamente dedicato allo studio ed approfondimento della danza mediorientale.
La danza del ventre ha molti pregi: oltre all’indiscutibile sensualità, infatti, permette alle donne di ritrovare un buono stato di forma, grande entusiasmo e complessivo benessere.
È una danza che si può praticare a tutte le età, e porta benefici alle articolazioni e alla spina dorsale, con riferimento particolare alla zona lombosacrale e alla cervicale.
Sono tantissime le allieve che hanno frequentato in questi anni i miei corsi; con molte di loro si è formata la compagnia di danza Oltre il Velo, che si è esibita non solo a Borgaro, ma in tante piazze del circondario (nella foto, un’esibizione a Caselle in piazza Europa, per la manifestazione Piazze d’Estate gestita dalla Pro Loco di Caselle).
Memorabili anche i saggi di fine corso tenuti in sedi prestigiose, fra cui il Teatro Concordia di Venaria.”

E l’Oriental Bazar, come nasce?
Caty: “Mio figlio Andrea nel 2006 decide di aprire il negozio per poter offrire la possibilità di scegliere il meglio, in termini di abiti ed accessori, a chi si avvicina alle danze orientali, non solo danza del ventre, ma anche altre specialità affini, quali il tribal e il bollywood. Tutti i prodotti provengono direttamente dai paesi di origine come Egitto, Turchia, India, Cina e Afghanistan.
In particolare in Egitto lavoriamo con un laboratorio che vanta una esperienza di 40 anni nella belly dance, in pratica da quando le prime ballerine americane, sull’onda di entusiasmo sollevata da alcuni film prodotti ad Hollywood, si spinsero a cercare i primi vestiti al Cairo.
Il primo negozio lo abbiamo aperto a Torino, nel quartiere Crocetta, nel 2006. Successivamente un secondo punto vendita a Milano. Se ne occupavano mio marito Salvatore e mio figlio Andrea. I due punti vendita erano affiancati da un catalogo on line.
Quest’anno l’attività di vendita è stata ristrutturata. Abbiamo rinnovato e potenziato il sito di e-commerce, affiancandogli lo showroom di Borgaro, per quelle clienti che dopo aver sfogliato comodamente da casa il catalogo on line vogliono provare gli abiti di persona.”

I corsi di danza ora dove si tengono?
Caty: “Chiusa, per motivi logistici, la sede di via Diaz, da un paio d’anni il corso di danze orientali, tenuto da Alice, una delle mie storiche allieve, si tiene, sempre a Borgaro, in via Liguria 56 presso la Latin House Dance School”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here