Il nuovo, recente appuntamento con “Crocetta+ In Tour” è stato, ancora una volta, un grosso successo: le vie del centro storico casellese, che già al mattino vedevano la presenza di molte persone, nonostante il primo freddo pungente della stagione, ma con un bel cielo terso, nel pomeriggio erano ricolme di visitatori.

Il brand “Crocetta” continua quindi a funzionare, attraendo avventori anche dai paesi limitrofi, essendo i banchi partecipanti alla manifestazione diversi dai “soliti” che partecipano a tutte, più o meno, le fiere classiche di zona.
Davvero un bel colpo è stato quindi quello dell’Amministrazione comunale, in particolare dell’assessore al Commercio Paolo Gremo, nel riuscire a convincere gli organizzatori della kermesse, molto richiesta dalle nostre parti, a scegliere Caselle come nuova “tappa” nel 2016.
Rapporto che si è consolidato in questi due anni con soddisfazione reciproca ed anche con il supporto dell’associazione commercianti casellese, quella L.A.C.A. che ha capito subito che l’arrivo di “Crocetta+ In Tour” non era semplice concorrenza, ma uno stimolo in più a migliorarsi.
Ed il sodalizio del presidente Luca Marchiori, in questi anni, ha dimostrato ampiamente che di voglia di crescere e migliorarsi i commercianti casellesi ne hanno molta, lanciando la sfida alla crisi ed ai colossi del commercio (fisici e on line).

La dichiarazione di Marchiori: “E’ stato l’ennesimo successo per quest’iniziativa che porta a Caselle un numero sempre più elevato di visitatori. Queste iniziative sono mirate proprio al rilancio commerciale del paese: eventi di richiamo come “Crocetta Più” ci offrono la possibilità di dare visibilità al nostro tessuto commerciale di vicinato. Ovviamente bisogna avere la possibilità e la volontà di mettersi in gioco ma, questo mi sembra che sia un messaggio positivo che inizia a prendere piede e ad essere recepito sempre più dai nostri commercianti: avanti così!”.

Soddisfatto anche l’assessore Gremo: “Direi che è andata più che bene, ma con “Crocetta Più” è sempre così. Oltretutto c’erano il 99% dei nostri negozi aperti. Trovarne uno chiuso era difficile ed è un segnale molto positivo. Nel pomeriggio c’è stata anche l’accensione delle luminarie natalizie, le vie erano strapiene di visitatori… Siamo ampiamente soddisfatti. Ora attendiamo la Fiera di Sant’Andrea, poi ci saranno i sabati natalizi e gli eventi organizzati dai miei colleghi assessori: sarà un ricco fine anno quello che attende Caselle”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here