Nell’ultimo Consiglio comunale del 22 ottobre scorso, tra i punti all’ordine del giorno vi era una mozione presentata dal Movimento 5 Stelle avente per oggetto la situazione del parcheggio del Prato Fiera.

Nel testo presentato dal gruppo di minoranza si premetteva che “la condizione dell’area di parcheggio è critica e presenta diversi punti di pericolosità legate alla pavimentazione sconnessa che minano la sicurezza dei cittadini”, fatto confermato “dalla risposta dell’assessore in data 13 settembre 2018 alla nostra interrogazione”.
Continuando nella lettura del testo, “considerato che il posizionamento di attrezzature, mezzi e strutture pesanti quali quelle circensi o legate a giostre ed attività ricreative danneggia gravemente la pavimentazione dell’area”, si richiede a sindaco e giunta di “spostare le manifestazioni suddette temporaneamente, onde evitare problemi alla sicurezza pubblica che potrebbero essere causati da una non perfetta stabilità delle strutture stesse (…), presso un’area che (…) risulti più adatta (…) fino alla risoluzione della problematica in essere”.
La mozione è stata però bocciata dalla maggioranza, provocando la reazione del M5S che ha emesso il seguente comunicato stampa: “Durante l’ultimo consiglio comunale abbiamo presentato una mozione per salvaguardare la sicurezza dei cittadini che percorrono la zona piastrellata del prato fiera, luogo dove d’abitudine vengono dati i permessi per il posizionamento delle giostre. È sotto gli occhi di tutti la situazione e finalmente sono state transennate le zone più pericolose (miracolo di 2 nostre interrogazioni presentate sull’argomento o della nostra mozione? Vogliamo credere che chi ci amministra se ne sia accorto solo da qualche giorno)”.
“Ci è stato chiesto a gran voce di ritirare la mozione in quanto”
, prosegue il comunicato, “tra le ultime variazioni di bilancio, sono stati, combinazione, stanziati 160 mila euro per provvedere a sistemare la zona. Ma tutti noi sappiamo che stanziare non automaticamente si traduce in provvedere.
Se ci fosse veramente l’intenzione di sistemare la piazza perché bocciare la nostra mozione che è stata emessa per la sicurezza dei cittadini? Noi siamo con la coscienza a posto e abbiamo fatto quanto è a nostra disposizione per segnalare la situazione e non per metterci sul petto una medaglia, come è stato insinuato in consiglio, ma per prevenire un eventuale incidente in una zona a nostro parere non sicura”
.

La dichiarazione in merito del sindaco Luca Baracco: “Nella seduta del Consiglio comunale in cui è stata presentata la mozione del M5S, era prevista una variazione di bilancio in cui abbiamo stanziato 180 mila euro per andare a risolvere, definitivamente, il problema della pavimentazione del parcheggio del Prato Fiera. La variazione è stata, naturalmente, approvata, quindi abbiamo consigliato ai proponenti di ritirare la mozione stessa, visto che erano stati previsti i fondi per ovviare al problema oggetto del testo. Non essendo stata ritirata la mozione, abbiamo ritenuto ovvio bocciarla in votazione”.
Prosegue il sindaco: “Non riusciamo a comprendere il loro atteggiamento: l’area non è stata dichiarata non agibile; abbiamo ritenuto opportuno transennare la zona più ammalorata in via precauzionale. In primavera, con la somma messa a bilancio, si effettueranno i lavori di ripavimentazione dell’intera area e, probabilmente, avanzeremo anche qualcosina: dovremo però studiare un modo di dare gradevolezza estetica alla superficie, mantenendo una robustezza meccanica che ci permetta di non metterci più mano per diverso tempo”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here