Sì, di vecchi edifici. Sono passati ormai diversi mesi da quando la vecchia stazione è stata ceduta al nostro Comune in comodato, ma l’unica testimonianza dell’impegno per salvarla sono le transenne per proteggere dalla caduta di calcinacci. E più o meno la stessa sorte è toccata al vecchio Baulino.

Dai banchi di maggioranza pensano ad un “concorso di idee” per capire cosa fare della stazione. Il concorso di idee in Italia è quella cosa che viene bandita quando si vuole cercare di guadagnare tempo per poi fare quello che si vuole. Decidano pertanto loro, ma ritengo sia necessaria un’accelerazione dei tempi,  visto che l’unica idea attuale è che manchi poco al punto di non ritorno. Ah povera stazione… aspettavano che crollassi ma hai resistito, ed ora sei diventata un peso in più.

Del resto nel centro storico è vietato recuperare i rustici. Non si può. Nel consiglio di fine luglio, infatti, è stata approvata (con mio voto ovviamente contrario) la norma per cui i rustici del centro non possono essere recuperati per essere destinati ad abitazione. Avete presente tutte quelle vecchie costruzioni un tempo agricole? Caselle ed il suo centro ne sono pieni, visti i nostri trascorsi contadini.  In pratica chi ha un vecchio fienile può ristrutturarlo solo al fine di adibirlo ad ufficio oppure a locali commerciali. Ennesimo schiaffo al nostro centro. Ci piove dall’alto (è il caso di dirlo) una restrizione che mira a ridurre la popolazione. Il motivo è sempre il solito: non infastidire gli aeromobili. Se qui in centro siamo troppi evidentemente diamo noia ai piloti. Ma dicono che lo fanno per noi, per la sicurezza. Se fai un ufficio va bene. Se ci abiti no. Se in un ufficio passano 50 persone in un giorno e in un abitazione 3? Boh. Tra l’altro uffici e negozi per chi? Il centro di Caselle dal punto di vista commerciale langue già di suo. E poi vorrebbero costruire un megacentro commerciale proprio di fianco alla pista… controsensi. Mentre si attendono le improbabili sfavillanti luci del centro commerciale, un altro centro, quello storico, viene costretto a lasciar decadere le costruzioni più antiche fino a crollare.

Un brave accenno alla politica locale. Viste le vicende nazionali (al momento in cui viene scritto il presente articolo, perché non si sa mai) e la presunta alleanza Pd – 5 stelle, quali ripercussioni ci saranno sul nostro Consiglio comunale? In Consiglio c’è una maggioranza Pd,  e un’opposizione in cui c’è un pezzo di Pd in castigo, e ora un alleato (probabile futuro ex alleato) del Pd con ben 2 consiglieri (i 5 stelle); possiamo pertanto dire che l’unica vera forza di opposizione sia rimasta Caselle Futura. Sempre presente sul pezzo, voce indipendente a servizio degli elettori.

Per la rubrica Quelli che Aspettano da anni le aree Ata: anche l’estate 2019 è trascorsa senza nulla di fatto.

Rispondi