Un’interrogazione giunge da Progetto Caselle 2027

0
1259

 

 

- Adv -

Al signor Sindaco
del Comune di Caselle T.se
Giuseppe Marsaglia
Agli Assessori competenti

INTERROGAZIONE presentata dal Gruppo Consiliare di Progetto Caselle 2027 e da
discutere nel prossimo Consiglio Comunale
OGGETTO: Borgata Madonnina e carenza di servizi
PREMESSO che:
– È costituzionalmente garantita l’eguaglianza dei cittadini.
– Che l’uguaglianza prevede che a tutti i cittadini venga garantito eguale accesso
ai servizi in genere.
– Che l’accesso ai servizi in genere condiziona la qualità di vita delle persone e
delle famiglie.
– Che è dovere di tutte le Istituzioni delle Stato garantire questo diritto.
– Che è preciso obiettivo dell’Istituzione Comune garantire a tutti eguali
condizioni di accesso ai servizi.
– La Borgata Madonnina è stata interessata, negli anni, da rilevanti interventi
edificatori con aumento della popolazione residente, in particolare di
giovani coppie e, probabilmente, a causa della inefficiente programmazione
urbanistico-edilizia che ha interessato la nostra città negli anni passati, le
famiglie ivi residenti non hanno accesso ad importanti servizi.

IN PARTICOLARE SI EVIDENZIA CHE:
– non esiste un parco giochi attrezzato per i bambini,
– non esiste un piccolo spazio attrezzato per attività sportive light,
– non sono stati realizzati parcheggi adeguati alla crescita del numero di
residenti,
– via Garolla e il tratto “storico” di via Castellamonte e zone limitrofe non
sono metanizzate e manca l’illuminazione,
– via Garolla non è asfaltata e non è manotenuta,
– il manto stradale e il bordo strada tra via Garolla e via Amedeo di
Castellamonte è in stato di abbandono, la vegetazione è fuori controllo con
i problemi che ne conseguono,
Ai sensi dell’art. 37 del regolamento con la presente interrogazione, per la quale si
richiede risposta scritta da discutere la prossima seduta del Consiglio Comunale,

si
domanda:
– a chi appartiene la proprietà del gerbido ricompreso tra i due tronconi di via
Amedeo di Castellamonte,
– quali misure intende intraprendere l’Amministrazione Comunale per porre
rimedio alle problematiche evidenziate e in particolare:
a. completare la metanizzazione di Borgata Madonnina,
b. completare l’illuminazione pubblica e i tratti di marciapiede mancanti,
considerato che riguarda anche il tema sicurezza,
c. prevedere adeguati parcheggi,
d. sistemare via Garolla migliorandone anche l’accessibilità perché già oggi i
mezzi di Seta non riescono ad entrarVi e lo stesso accadrebbe, in caso di
urgenza, per una ambulanza o un mezzo dei nostri VVFF.

il Capogruppo Consiliare
Endrio dott. Milano

- Adv bottom -
Articolo precedentePrevenire lo spaccio nei pressi delle scuole
Articolo successivoLa scomparsa di Franca Biel Martinetto
Elis Calegari è nato a Caselle Torinese il 24 dicembre del 1952. Ha contribuito a fondare " Cose Nostre", firmandolo sin dal suo primo numero, nel marzo del '72, e, coronando un sogno, diventandone direttore responsabile nel novembre del 2004. Iscritto all' Ordine dei Giornalisti dal 1989, scrive di tennis e sport da sempre. Nel corso della sua carriera giornalistica, dopo essere stato collaboratore di prestigiose testate quali “Match Ball” e “Il Tennis Italiano”, ha creato e diretto “Nuovo Tennis” e “ 0/15 Tennis Magazine”, seguendo per più di un ventennio i più importanti appuntamenti del massimo circuito tennistico mondiale: Wimbledon, Roland Garros, il torneo di Montecarlo, le ATP Finals a Francoforte, svariati match di Coppa Davis, e gli Internazionali d'Italia per molte edizioni. “ Nuovo Tennis” e la collaborazione con altra testate gli hanno offerto la possibilità di intervistare e conoscere in modo esclusivo molti dei più grandi tennisti della storia e parecchi campioni olimpionici azzurri. È tra gli autori di due fortunati libri: “ Un marciapiede per Torino” e “Il Tennis”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.