9.7 C
Comune di Caselle Torinese
mercoledì, Febbraio 28, 2024

Jungle bells

Si è sentita una musica stonata sotto Natale, a Caselle.

Ormai le feste sono finite e se ne può parlare. Tolto il viola dell’anno passato, non è rimasto un granché. Al di là dello sforzo organizzativo del Presepe vivente, si è visto ben poco. Le proiezioni su qualche edificio, ma poi?

Fino a qualche anno fa erano i commercianti a farsi carico delle luminarie, e vi era anche il contributo dei vari centri commerciali. Ma ora il problema che viene sempre più allo scoperto è uno: a Caselle il piccolo commercio sta morendo piano piano. Da un lato, non vi è più convenienza a fare impresa commerciale. Troppe tasse, pochi guadagni. Dall’altro, Caselle ha attrattiva pari a zero. E quindi nessuno si sognerebbe di mettere un negozio in città; resistono i vecchi commercianti, eroicamente. Ma nessuno fa nulla per incentivare la nostra città. Un po’ è anche colpa dei commercianti stessi: come abbiano fatto a credere che chiudere la scuola non li avrebbe danneggiati rimane un mistero. Ma soprattutto come abbiano fatto a credere che avrebbero ristrutturato la scuola per metterci altro (i medici di famiglia) in soltanto 3 mesi è un caso da studiare all’università, facoltà di psicologia.

A molti va bene evidentemente così: felici di credere a promesse impossibili. Sono tutti dei sognatori? O c’è altro sotto? Mai come in questi ultimi anni si è assistito ad un turnover così ingente di negozi. E quelle che subentrano sono attività di servizi. Utili, ma non a aumentare la vitalità di un centro storico come il nostro.

Eppure c’è chi ha pensato bene di vandalizzare (più volte) l’alberello di Natale sotto palazzo Mosca. Allora. Già le illuminazioni erano poche, già lo spirito natalizio era impalpabile in città, e ancora distruggete il poco che c’è? D’accordo che sono sempre abbastanza sicuri di non essere puniti, ma c’è da chiedersi perché. Per importare anche a Caselle una vecchia tradizione napoletana? Infatti a Napoli ogni anno l’abete in galleria Umberto I viene regolarmente distrutto. Potrebbe essere questa la chiave di lettura.

Oppure odiano il Natale o non stanno bene di testa.

Qualunque sia la causa, purtroppo il degrado, il brutto, attirano sempre altro degrado, altra bruttezza. È una legge non scritta delle nostre città. E a Caselle ne abbiamo numerosi esempi, non solo quello legato al Natale.

Per fortuna che non hanno incendiato le auto come successo altrove…

Dott. Andrea Fontana

Caselle Futura

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Advertisment -

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi ogni giorno, sulla tua casella di posta, le ultime notizie pubblicate

METEO

Comune di Caselle Torinese
pioggia leggera
9.9 ° C
11.1 °
9 °
90 %
3.6kmh
75 %
Mer
11 °
Gio
12 °
Ven
9 °
Sab
10 °
Dom
8 °

ULTIMI ARTICOLI

Leini, comune virtuoso con 16 defibrillatori

0
Sabato 24 febbraio un bella cerimonia ha incoronato Leini Comune virtuoso: sono ben 16 i defibrillatori oggi attivi sul territorio comunale, di cui 12...

Senza logica