AndarPerSagreAcc…avevo tante cose in mente da scrivere, ma gli appuntamenti sono talmente tanti che mi hanno rubato spazio. Preferisco darvi una sventagliata di possibili eventi prima che il freddo inverno ci tarpi le ali. Per ora l’estate fatica a lasciarci, concedendoci pomeriggi ancora caldi e serate fresche con profumo di autunno.  Certo non potrà proseguire così fino al 12 novembre, ultima data di questo mese; ma per ora godetevi i prossimi fine settimana senza troppi pensieri. Per le parole ci sarà più spazio nei mesi che verranno.

 

Villar Fioccardo (TO)-15 e 16 ottobre

Sagra Valsusina del Marrone

E’ la più antica a livello nazionale dedicata a questo prodotto, uno degli appuntamenti di punta della rassegna enogastronomica “Gusto ValSusa“. In occasione della manifestazione i castanicoltori di valle si  contendono la palma del miglior produttore con la gara del peso: ogni coltivatore presenta i suoi 50 frutti di maggior pezzatura e viene proclamato vincitore colui che fa registrare il peso più alto in assoluto. Figure chiave della festa sono “Pero e Gepa”, che accompagnati dalle note dei “Barbis du Vilè” guidano i Brusatairo” nella preparazione e distribuzione delle caldarroste, le “brusatà”. Pranzo e cena al centro polivalente con menù completo a base di Marroni. Domenica molteplici saranno gli intrattenimenti e le iniziative pensate per il pubblico: accanto, naturalmente, alla vendita dei Marroni, mostre di pittura, pirografia e acquerello, rievocazione medioevale, laboratorio di origami, dimostrazione di scultura, “Prove di aratura”, castello gonfiabile e trenino lillipuziano, apertura del Parco Avventura. La sagra chiuderà i battenti alle ore 19.

Nomaglio (TO)– 15 ottobre

Sagra della castagna

Degustazione di prodotti a base di castagne, mostra di castagne crude, mercato di prodotti tipici e naturali, mostra dell’artigianato, caldarroste, macinatura delle castagne secche nell’antico mulino ad acqua, passeggiate sul sentiero dell’Ecomuseo, intrattenimenti musicali, giochi per bambini.

Cuneo – Dal 13 al 15 ottobre

Fiera Nazionale del Marrone

E’ considerata una delle più importanti rassegne enogastronomiche d’Italia, vetrina unica delle eccellenze e delle antiche tradizioni del territorio cuneese. I migliori prodotti certificati vengono presentati ai visitatori tra aromi prelibati e gustose degustazioni. Centinaia di espositori, attentamente selezionati, riempiono per tre giorni il centro storico della città. Invadono di profumi, sapori e colori le piazze del centro storico, permettendo di gustare i migliori prodotti dell’Italia e dell’Europa. Oltre ai momenti enogastronomici, la Fiera offre ampio spazio all’artigianato d’eccellenza, mostre, spettacoli e concerti.

Alba (CN)– 14 ottobre

Il Baccanale del Tartufo

Un tempo si svolgeva per non sprecare le scorte di cibo che non potevano essere conservate. Dunque, una grande festa mangereccia seguita da giochi…”digestivi”. I preparativi cominciano venerdì notte, quando i volontari allestiscono banchetti e spargono paglia e balle di fieno per le vie del centro storico. La festa inizia sabato pomeriggio: ogni borgo offre ai passanti piatti della tradizione da gustare camminando. Non sono stuzzichini, ma alla fine un vero e proprio pasto completo: tajarin, bagasse con lardo o formaggio fuso, grigliate di carne, tomini e uova al tartufo, dolci di ogni tipo. Ecco la necessità dei giochi “digestivi” a cui tutti possono partecipare. E come premi…bottiglie di vino! Dalle 18 alle 23.

 Agliano Terme (AT) – 14 e 15 ottobre

Barbera Fish Festival

Appuntamento dedicato all’incontro tra il Barbera d’Asti ed il merluzzo norvegese: un accostamento un po’ audace che trae le origini dal gemellaggio tra il mare del Nord e i vigneti Unesco dell’ astigiano. Sarà possibile degustare 50 sfumature di Barbera dei produttori locali, abbinandole a piatti a base di merluzzo fresco, stoccafisso e baccalà.  Inaugurazione sabato alle 16.30, cui seguirà alle 19 “Fish and chips” cucinato secondo la ricetta inglese. Fa da sfondo l’accompagnamento musicale. Domenica alle 12 degustazioni di Barbera; alle 12.30 pranzo nel Barbera Fish Restaurant con piatti naturalmente a base di merluzzo. Sarà possibile anche pranzare e cenare nei ristoranti di Agliano Terme con menù appositi.

Neive (CN) – 15 ottobre

Tra le vigne dei grandi vini

L’escursione parte dall’abitato di Neive. Si percorrono le colline che danno vita al pregiato Barbaresco. Si raggiunge il punto panoramico di Bricco San Cristoforo dove è stata installata la panchina gigante verde, un luogo di relax e silenzio. Attraversando le colline dei grandi cru si raggiungerà per la pausa pranzo l’abitato di Barbaresco. Qui si potranno gustare nelle vie del centro storico vini del territorio e prodotti della tradizione culinaria in occasione della festa Piacere Barbaresco. Il rientro a Neive è previsto percorrendo un sentiero ad anello. E’ un’occasione per ammirare i colori autunnali delle vigne. Ritrovo alle 9.30 in Piazza Vittorio Veneto; rientro alle 16.30. Costo escursione 10€.

Informazioni:  tel.333.4663388.

Saluzzo (CN) – Castello della Manta – 15 ottobre

Avventura in Castello

Un pomeriggio divertente dedicato alle famiglie, tra colorati travestimenti e sorprese, personaggi storici e leggende mitiche, appassionanti racconti e narrazioni fantasiose per scoprire tutti insieme la bellissima storia del Castello. Assaggi di prodotti tipici delle aziende di eccellenza. Tel. 02.4676151.

Parco La Mandria – Venaria (TO) – 22 ottobre

Il bosco segreto

Esplorazione di angoli inediti del Parco a contatto con la natura. Ritrovo alle 10 a Cascina Brero. Trekking di un’intera giornata. Pranzo al sacco. Abbigliamento idoneo. Costo 14 €.  Tel. 011.4993381.

Trisobbio (AL) – 22 ottobre

Tartufi e vino

Una giornata dedicata alla riscoperta del Tartufo Bianco e del Dolcetto di Ovada. Distribuiti lungo le meravigliose strade del borgo medievale stand e mercatini accoglieranno i visitatori presentando i migliori prodotti tipici locali e artigianali. Saranno presenti angoli di degustazione dove poter assaporare piatti, semplici o arricchiti dai rinomati tartufi raccolti dai cercatori del territorio, degustando i migliori vini del Monferrato e il prestigioso Dolcetto di Ovada. Animeranno la giornata numerose attività. Sarà anche possibile visitare il Castello e il borgo medievale accompagnati da guide esperte. Per tutti i visitatori sarà disponibile un servizio navetta con partenza dalle Piscine di Trisobbio. Tel. 0143871104.

Alba (CN) – 22 ottobre

Festival delle bandiere

La competizione  vede il Gruppo Sbandieratori e Musici della Città di Alba confrontarsi con alcune delle migliori squadre di sbandieratori italiane. La gara, che si svolge nella centrale Piazza Risorgimento, è preceduta da una sfilata per le vie del centro storico di Alba. E’ una vera competizione regolata da una giuria federale. La sfida è suddivisa in : singole, coreografiche-sincroniche e a coppie.
Dalle 15.30 alle 18. Tel. 0173361051.

Monticello d’ Alba (CN) – 28 ottobre

Pomeriggio al Castello

Appuntamento alle 16  per famiglie con bimbi tra i 3 e i 6 anni in occasione di Halloween. Ci saranno streghe, fantasmi e il castello in mezzo alle colline. Un modo insolito di vedere il castello di Monticello. Dapprima i bimbi verranno accolti a luce accese, poi si spegneranno le luci e insieme, con l’uso di torce a batteria, si illumineranno gli oggetti del castello e si scoprirà la loro storia. I bambini, poi, in compagnia di educatrici professioniste, ascolteranno dalla voce di Chiara, il fantasma del castello, le avventure che hanno coinvolto questo antico maniero.  Dove sarà nascosto il tesoro dei francesi? Per trovarlo bisognerà superare delle prove! La durata è di un’ora e mezza circa. I bambini seguiranno il loro percorso, mentre gli adulti potranno visitare il castello con una visita guidata. Costo 7 € per adulto; 10 € a bambino.  E’consigliabile per i bambini portare una torcia a batteria. Per i più grandicelli, tra i 6 e i 12 anni, la visita sarà alle 18 con replica alle 21.
Tel.  0173364030.

Banchette (TO) – 29 ottobre

Sagra del pignoletto rosso

Il pignoletto è coltivato a Banchette  in un’area ristretta circondata da boschi, questo è fondamentale per evitare l’impollinazione con altri mais ibridi. Dalle 9 alle 17.30 per le vie di Banchette mercato di prodotti tipici, esposizione di trattori d’epoca,  trebbiatura  e macinatura del mais rosso, cibo di strada con degustazioni di miasse, friceui d’pom e molto altro. Dalle 11.30 degustazione di cibi a base di polenta  nelle varia piole.

 

Caramagna (CN) – 29 ottobre

Sagra della frittelle

Oltre le frittelle caramagnesi,potrete degustare le zeppole di Aquilonia e le frittelle dal Mondo preparate dalle donne provenienti dall’India, dal Senegal, dal Marocco, dalla Romania, dall’Albania in un incontro di cultura gastronomica che ha come centro la frittella. Un modo come un altro per valorizzare l’integrazione.  Il programma prevede inoltre  l’iniziativa Caramagna Porte Aperte, il mercatino delle cose usate, del volontariato locale e dei prodotti agricoli.  Dalle ore 8.00.

Omegna (VB) – 28 e 29 ottobre

Sagra della zucca

A partire da sabato mattina e fino alle 19 di domenica, potrete visitare la bella cittadina aggirandovi tra mercatini dell`artigianato, hobbisti, produttori e coltivatori diretti. Stand di prodotti da forno a base di zucca, a cura della Pro Loco e stand gastronomico in entrambe le giornate contribuiranno a farvi trascorrere una piacevole giornata.
Domenica ” Mega risottata” sotto i portici del Municipio a partire dalle 14,30.

Informazioni:tel.0323.61930; www.proloco.omegna.vb.it

Garessio (CN) – 21 e 22 ottobre

La castagna garessina

La manifestazione propone mostre, caldarrostai, artisti di strada, musica, transumanza, percorsi enogastronomici a tema, mercatini con prodotti di valle, feste per tutto il mese, convegni e incontri a tema. Sabato 21 e domenica 22 ottobre la transumanza ci farà capire che è veramente autunno.
Informazioni: tel.0174.805612/803145; www.comune.garessio.cn.it;
www.facebook.com/proloco.garessio

Verbania – Fino al 29 ottobre

Il labirinto delle dalie

Fino alla fine di ottobre il cuore dei Giardini botanici di Villa Taranto diventa il Labirinto delle dalie che affascina e incanta i visitatori con lo spettacolo di oltre 1700 piante fiorite suddivise in oltre 350 varietà, in un gioco di colori, grandezze e forme, che non hanno paragoni con nessun’altra essenza floreale. Spiccano tra queste le decorative a grande fiore, tra cui l’appariscente Emory Paul le cui infiorescenze superano i 25 centimetri di diametro, le pompon tra le quali ricordiamo la Butter Cup, i cui capolini sferici a nido d’ape a volte non raggiungono i 5 cm di diametro.
L’orto Botanico è aperto dal 15 ottobre: 9- 16.3°; dal 16 ottobre al 1° novembre: 9- 16.

Cavour (TO) – Dal 4 al 12 novembre

Tuttomele

Che dire? La manifestazione è più che conosciuta e troverete tutte le informazioni sui media locali. Ci tenevo solo a farvi conoscere la data per darvi il tempo di organizzarvi.

Castello di Masino – Caravino (TO) – 11 novembre

Natale a casa Masino

La reggia millenaria si veste per il Natale e si illumina del calore e dell’atmosfera di una volta: l’amore per il dettaglio, l’eleganza dei decori, fatti in casa e il legame con la tradizione sono gli ingredienti di una magica atmosfera. Tel: 0125778100.

Condividi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here