Sul sito del Comune di Caselle si può leggere:

“Si informa la cittadinanza che in collaborazione con la soc. SETA  e la Protezione Civile Comunale,  la Città di Caselle T.se, il giorno 3 marzo 2018 ha organizzato una raccolta straordinaria dei rifiuti abbandonati da ignoti lungo il torrente Stura di Lanzo. Si invita la popolazione che desidera partecipare, salvo avverse condizioni metereologiche, a ritrovarsi alle ore 9,00/9.15 presso la stazione di conferimento in via delle Cartiere”.

Come già preannunciato dall’assessore all’Ambiente Giovanni Isabella in precedenti articoli su Cose Nostre avente per oggetto proprio i rifiuti abbandonati, si terrà quindi, maltempo permettendo, questa giornata di raccolta volontaria dei rifiuti abbandonati lungo le sponde del torrente Stura da qualche incivile che non ha nemmeno la voglia di portarli all’Ecocentro dove, ripetiamo per l’ennesima volta, il conferimento è gratuito!

Il commento di Isabella: “Come annunciato tempo fa, abbiamo organizzato questa giornata, in verità un po’ in anticipo sui tempi: ci eravamo infatti ripromessi di farla più in là, in primavera, ma durante un giro di perlustrazione in vista della gara di corsa che si terrà l’11 marzo prossimo, ci siamo resi conto che i partecipanti avrebbero trovato uno spettacolo poco edificante, ritrovandosi a correre con al fianco mobili ed elettrodomestici abbandonati da qualche maleducato.
Abbiamo perciò deciso di farla sabato 3 marzo, di concerto con SETA e Protezione Civile e con il prezioso aiuto volontario di alcuni privati che metteranno a disposizione trattori e mezzi per poter raccogliere i rifiuti. So che il preavviso è poco e quindi alcuni cittadini che avrebbero avuto il piacere di partecipare non riusciranno, ma era importante far trovare un percorso di gara più pulito possibile.
Non mancheranno, purtroppo, altre occasioni per poterci dare una mano, visto che gli incivili ripartiranno subito ad abbandonare rifiuti ed oggetti, anziché portarli all’Ecocentro: la nostra è una battaglia senza senso (perché non li portano alla stazione di conferimento?) e senza fine, ma non molliamo! Oltre a Stura e Borgata Francia, pensiamo di ripulire anche la zona di via Fabbriche”
.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here