4.6 C
Comune di Caselle Torinese
domenica, Febbraio 25, 2024

Un laboratorio di gioco-lettura

Informagiovani e Biblioteca

Una bella sinergia. Grazie a ciò, l’Informagiovani e la Biblioteca Civica, con il supporto dell’Istituto Comprensivo e dell’Assessorato alle Politiche Educative, Culturali e Giovanili, organizzano tre appuntamenti, presso i locali della Biblioteca stessa: un laboratorio di gioco-lettura basato sul bellissimo libro di successo “Wonder”, dell’autrice statunitense R.J.Palacio.
Dal libro è stato recentemente (nel 2017) tratto un film, ma soprattutto, dal libro “originario”, uscito nel 2012, sono stati tratti una serie di libri che potremmo definire, utilizzando un gergo televisivo anglosassone, “spin-off”: ovvero ogni libro successivo ha un soggetto monografico su uno dei personaggi del primo libro, approfondendone le sfaccettature e gli aspetti.
Il problema su cui si basano questi libri è una piaga esistente da sempre, ma che ultimamente sembra aver assunto maggior gravità: quella del bullismo.
Il laboratorio è rivolto a ragazzi e adulti (tranne il secondo appuntamento che verrà riservato solo ai ragazzi): nello specifico è adatto agli studenti delle classi IV e V della Primaria ed ai loro genitori e/o nonni.

I tre appuntamenti saranno: lunedì 14, lunedì 21 e lunedì 28 maggio, sempre dalle 16,45 alle 18,30, naturalmente a Palazzo Mosca (via Torino), dov’è situata la Biblioteca.
Solo 10 saranno i posti disponibili, quindi bisognerà iscriversi (entro il 10 maggio) presso l’Informagiovani, sempre a Palazzo Mosca (tel: 0119964291). A tutti i ragazzi partecipanti verrà regalata una copia del libro oggetto dell’attività.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Advertisment -

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi ogni giorno, sulla tua casella di posta, le ultime notizie pubblicate

METEO

Comune di Caselle Torinese
nebbia
4.7 ° C
6.8 °
3.4 °
84 %
1.5kmh
20 %
Dom
10 °
Lun
6 °
Mar
8 °
Mer
9 °
Gio
13 °

ULTIMI ARTICOLI

Insieme si può

0
A volte tutto nasce da un’idea condivisa, da una goccia che alimentata da altre gocce, senza troppo clamore e in maniera inaspettata, vede concretizzarsi...

Il ricordo del PEF