Lavori straordinari in piscina

Nell'impianto di Viale Bona

174

Come già pubblicato in un articolo di Cose Nostre nel novembre scorso, la piscina comunale di viale Bona ha bisogno di un’ultima tranche di lavori straordinari e perciò resterà chiusa un po’ più del solito: oltre ad agosto come di consueto, anche a luglio non sarà possibile usufruirne. La determina che affidava l’incarico per i lavori era dell’ottobre 2017, ma tutto è slittato a quest’estate come già ipotizzato dal sindaco Luca Baracco che aveva dichiarato al giornale: “Se le forniture del materiale necessario arriveranno in tempo, ovviamente i lavori verranno effettuati durante la chiusura dell’impianto per le festività natalizie, per non interferire con le attività sportive. In caso contrario, l’intervento verrà rimandato a dopo la chiusura estiva”. E così è stato. Naturalmente la tempistica è stata concordata con il gestore dell’impianto, ossia l’associazione Grace.

Sono gli ultimi interventi di manutenzione straordinaria previsti (quindi a carico dell’Amministrazione comunale), ma ugualmente significativi, perché riguardano tutto l’impianto di aerazione interna della piscina: come si legge nella determina, “spegnimento di impianto svuotamento tubazioni di mandata impianto piscina, chiusura impianto riscaldamento su bypass scambiatore vecchio, smontaggio di vecchio scambiatore, adattamento di tubazioni e nuovo scambiatore, creazione di by-pass su tubazioni di mandata piscina, posa di nuovo scambiatore al titanio, posa di staffagli per tubazioni e scambiatore, asporto di materiali di risulta, prove di funzionamento impianto, assistenza tecnica ai montatori, riparazione motore elettrico per ventilatore, riparazione ventilatore nicotra”.

La breve dichiarazione dell’assessore ai Lavori Pubblici Giovanni Isabella: “Bisogna rifare, praticamente da zero, l’impianto di “climatizzazione”, o meglio di ricambio dell’aria. E’ un impianto che ha ormai trent’anni. La difficoltà starà nel fatto che bisognerà sezionare il vecchio impianto per poterlo portare al di fuori della struttura, essendo molto ingombrante. Ma la tecnologia in questi anni non è cambiata molto in questo campo, quindi anche quello nuovo sarà ugualmente ingombrante: pensiamo infatti di posizionare una parte dell’impianto nuovo (per esempio i motori) all’esterno, ovviamente al riparo, pensando alle future manutenzioni.
Per fare questi lavori, purtroppo dovremo chiudere la piscina anche a luglio, sperando di chiudere il cantiere a fine agosto e riconsegnarla ai gestori ed alla cittadinanza ai primi di settembre per la ripresa delle attività. Il fornitore ci ha promesso che tutto il materiale ed i macchinari arriveranno per tempo: in caso contrario, slitteremo di una settimana, ma ci auguriamo proprio di no. Con quest’ultimo intervento, tutti i lavori di manutenzione straordinaria previsti sull’impianto di viale Bona saranno conclusi e ridaremo perciò all’utenza una piscina in ottime condizioni”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.