Il processo di unificazione del territorio di Mappano prosegue con un nuovo tassello: l’unificazione del CAP (codice di avviamento postale). Già nel luglio 2017 l’Amministrazione comunale aveva incontrato i funzionari di Poste Italiane per affrontare i problemi in essere sia sui tempi e disguidi di recapito della corrispondenza, sia sulla possibilità di un ampliamento dell’insufficiente ufficio postale di via Rivarolo.

Le parole della vicesindaco Paola Borsello: “Nonostante lo scorso settembre il Ministero per lo Sviluppo Economico avesse indicato, per decreto, il cap di Caselle come acquisito su Mappano, ora è stato concordato e ottenuto da Poste Italiane un codice avviamento postale nuovo: il 10079 che identifica in modo inequivocabile il territorio comunale di Mappano. L’unificazione del punto di smistamento della corrispondenza, attualmente distinto tra zona ex Caselle e Borgaro e zona ex Leinì e Settimo porterà, a regime, ad un miglioramento del servizio. Resta ancora aperta la questione legata all’ufficio postale, per la quale si stanno facendo gli opportuni incontri e passaggi per una sistemazione più consona alle esigenze della cittadinanza”.

Mappano avrà quindi a breve un CAP nuovo ed univoco, in attesa che la comunità ottenga un ufficio più degno e confortevole, visti gli oltre settemila residenti…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.