Anche il Comune di Mappano ha deciso di emettere un’ordinanza per limitare e regolamentare l’utilizzo delle slot machine, le famigerate “macchinette mangiasoldi” che hanno già rovinato tante persone.
Rimane davvero singolare però il fatto che le slot machine “regolari” siano autorizzate dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, mentre poi il Ministero della Salute debba correre ai ripari per tentare di arginare i danni, ma tant’è: anche questa è Italia…
Per tornare a Mappano, la Giunta Grassi ha approvato l’ordinanza n.27 del 28 settembre scorso per limitare l’orario di utilizzo delle macchinette e precisare la distanza minima tra i locali ed i luoghi cosiddetti “sensibili”, a decorrere dal 1° ottobre scorso, in ottemperanza a quanto previsto dalla Legge Regionale n.9 del 2 maggio 2016.
Il comunicato stampa rilasciato dagli assessori incaricati, Cristina Maestrello e Davide Battaglia: “In relazione a quanto previsto dalla legge della Regione Piemonte n°9 del 2016 che regola le disposizioni normative per la prevenzione ed il contrasto alla diffusione del gioco d’azzardo patologico. Tra le altre disposizioni, oltre che a prevedere che gli esercizi commerciali e le attività economiche che utilizzino le macchinette da gioco debbano essere a una distanza non inferiore a 500 m (calcolati sul percorso pedonale) da punti sensibili quali Istituti bancari, scuole e asili, luoghi di culto, impianti sportivi, negozi di commercio di preziosi ed altri ancora, prevede che i comuni siano incaricati della vigilanza per il rispetto della normativa e che regolamentino delle fasce di orario nelle quali le macchinette da gioco debbano essere spente. Al di là delle disposizioni normative, l’amministrazione di Mappano valuta sia di prioritaria importanza la questione ed intende impegnarsi per scoraggiare ogni forma di dipendenza e di vizio che possa minare il benessere e la salute dei cittadini ed indirettamente delle loro famiglie. A questo proposito ha adempiuto al dettato della norma emanando l’ordinanza n. 27 del 28.09.2018, con la quale a decorrere dal 01.10.2018, è consentito l’utilizzo delle macchinette da gioco esclusivamente dalle 14:00 alle 18:00 e dalle 20:00 a mezzanotte; di conseguenza viene uniformato negli orari il comportamento di tutti gli attori presenti sul territorio comunale, qualora abbiano i criteri di distanza previsti dalla norma”.
Tra gli altri luoghi “sensibili” non citati nel comunicato stampa (ma presenti sul territorio mappanese), vi sono le strutture residenziali in ambito sociosanitario, i luoghi di aggregazione giovanile e gli oratori.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here