Le associazioni “sorelle” casellesi ANPI e AEGIS saranno presenti alla tradizionale Fiera di Sant’Andrea del 2 dicembre prossimo con un gazebo comune, per cercare di farsi conoscere da quei casellesi, e magari non solo da loro, che ancora non li conoscono abbastanza o del tutto. In particolare, per la sezione “Santina Gregoris” dell’ANPI, che si è notevolmente rinnovata, sarà anche l’occasione di lanciare la campagna di tesseramento 2019.

Abbiamo chiesto alla presidente della sezione, Giuseppina Chieregatti, perché un cittadino casellese dovrebbe iscriversi all’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, a oltre 70 anni dalla fine della Seconda Guerra Mondiale e dal crollo del regime fascista: “Perché tesserarsi all’ANPI? Perché l’Anpi è: custode della memoria e paladina nella difesa della Costituzione e quindi di alti valori sociali, etici e storici. Da sempre l’Anpi è impegnata in tutto questo, e, oggi (a fronte di una crisi fortissima, evidente, e nota dei valori), l’Anpi è, più che mai, attenta ed “agguerrita” nella loro difesa e “combattiva” contro ogni tentativo di stravolgere il sistema democratico. Tutto questo è l’Anpi e chiunque si riconosca sensibile in questi valori è impensabile che non si senta spinto a prenderne la tessera”. “Il fascismo esiste ancora”, conclude la presidente, che chiede di riportare due citazioni: “Il fascismo, comunque lo si denomini, può assumere mille forme che hanno connotati costanti: autoritarismo, negazione delle libertà e dei diritti dei cittadini, razzismo.”; “il fascismo non è un’opinione, è un crimine” (G.Matteotti).

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here