PostaNostraWEBNovembre è il mese dedicato al ricordo dei nostri cari che non ci sono più.

Come tanti anch’io ho defunti sepolti in diversi luoghi. Ho notato che, ad esempio, a Coassolo e a Villanova c’è un roseto dove si possono collocare le urne cenerarie. A Ciriè e a San Maurizio c’è un cenerario con urna e fontana con l’acqua per disperdere le ceneri.

E’ una cosa che mi interessa visto che non voglio un loculo. Ho guardato il progetto del cimitero di Caselle e non ho visto niente di ciò, mi risulta inoltre che per legge ogni Comune se ne dovrà dotare. Perchè noi no?

Attendo una risposta dal Comune visto che è un argomento che interessa tanti.

Una lettrice.

Elis Calegari è nato a Caselle Torinese il 24 dicembre ( quando si dice il caso…) del 1952. Ha contribuito a fondare Cose Nostre, firmandolo sin dal suo primo numero, nel marzo del '72, e, coronando un sogno, diventandone direttore responsabile nel novembre del 2004. Iscritto all' Ordine dei Giornalisti dal 1989, scrive di tennis da sempre. Nel corso della sua carriera giornalistica, dopo essere stato anche collaboratore di presdtigiose testate quali “Match Ball” e “Il Tennis Italiano”, ha creato e diretto “Nuovo Tennis”, seguendo per più di un decennio i più importanti appuntamenti del massimo circuito tennistico mondiale: Wimbledon, Roland Garros, il torneo di Montecarlo, le ATP Finals a Francoforte, svariati match di Coppa Davis, e gli Internazionali d'Italia per molte edizioni. È tra gli autori di due fortunati libri: “ Un marciapiede per Torino” e “Il Tennis”. Attualmente è anche direttore responsabile di “0/15 Tennis Magazine”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.