Anche il Comune di Mappano ha deciso di supportare “Il Treno della Memoria”, naturalmente per la prossima edizione, quella del 2019; e lo fa concretamente, stanziando dei fondi che consentano ai partecipanti, che ne facciano richiesta tramite apposito modulo, di abbattere i costi.

L’obiettivo dell’attività è quello di creare una rete di giovani che vivano in maniera attiva la vita della loro comunità, educandoli all’importanza della partecipazione, oltre alla conoscenza della Storia, della Memoria e delle Testimonianze.

“Grazie al contributo del Comune”, dichiara il vicesindaco Paola Borsello, “che ha deciso di promuovere l’iniziativa, coprendo parte delle spese, il costo di partecipazione al viaggio a carico del singolo partecipante residente a Mappano risulterà essere di € 180. Il soggiorno a Cracovia, previsto nel periodo indicativo tra il 6 febbraio e l’11 marzo 2019 avrà durata di 9 giorni e 6 notti”. Il modulo, debitamente compilato e corredato da fotocopia del documento di identità, deve essere presentata dagli studenti mappanesi interessati entro il 18 dicembre, direttamente presso il Comune di Mappano alla biblioteca comunale oppure spedita tramite mail a protocollo@comune.mappano.to.it.

L’idea del Treno della Memoria nasce nel 2004 dalla necessità di ragionare su una vera risposta sociale e civile da dare alle guerre e ai conflitti attraverso l’educazione alla cittadinanza attiva e la costruzione di un comune sentire di cittadinanza europea. L’iniziativa va vissuta innanzitutto come un percorso educativo e culturale, un’esperienza collettiva unica e non come una “semplice” gita scolastica. Le tante ore di viaggio divengono la distanza ed il tempo necessari a distaccarsi da casa per diventare una comunità viaggiante.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here