Nella serata di sabato 29 dicembre, si è spento improvvisamente l’ex sindaco Vincenzo Barrea.
A soli 52 anni, sarebbe stato stroncato da un infarto fulminante: purtroppo inutili i soccorsi intervenuti. Di origini lucane, ingegnere laureatosi al Politecnico di Torino, Barrea inizia la propria carriera politica come assessore esterno, ai Lavori Pubblici, nella Giunta del sindaco Giuseppe Vallone nel 1995. In seguito, 1999, diventa vicesindaco sempre con Vallone nel suo secondo mandato, per poi candidarsi a sindaco, vincendo, nel 2004. Vittoria netta anche nel 2009.

Alle ultime elezioni amministrative, nel 2014, si candida come “semplice” consigliere nella lista di Claudio Gambino, poi diventato sindaco. Nella primavera 2019 ci sarebbero state le nuove elezioni in cui Barrea si sarebbe, quasi sicuramente, ricandidato, ma le cose sono, purtroppo, andate diversamente.

L’ingegnere era anche consigliere nella Città Metropolitana. Conosciuto anche al di fuori dei confini cittadini per la sua attività politica, per aver lavorato alcuni anni al Risveglio e, soprattutto, in SETA, Barrea era noto per non avere un carattere semplice, ma le sue capacità politico-amministrative, oratorie ed intellettive erano indubbie e riconosciute perciò anche dagli avversari politici.

La redazione di Cose Nostre esprime le più profonde condoglianze ai familiari dell’ex sindaco per la sua prematura ed improvvisa scomparsa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here