Davvero grande è stata la partecipazione anche a questa edizione 2019 della tradizionale festa di Sant’Antonio Abate. Una festa del mondo contadino che unisce agricoltori ed allevatori, categorie che a Caselle sono ben rappresentate da sempre, ma che da qualche anno possono contare su di una folta schiera di giovani, motivati e preparati, che non si tirano mai indietro quando c’è da organizzare qualcosa per il bene della comunità. In una splendida giornata di sole, calda e davvero poco invernale, domenica 13 gennaio oltre 80 trattori hanno pacificamente “occupato” piazza Boschiassi e parte di via Cravero. Ed al termine della funzione religiosa, don Claudio ha benedetto, come da tradizione, i mezzi agricoli e gli animali presenti davanti alla chiesa di Santa Maria. Al termine, i potenti mezzi hanno “liberato” il centro storico casellese strombazzando, prima di recarsi nella sede degli Alpini per concludere con il pranzo una giornata gioiosa. Per l’Amministrazione comunale erano presenti il sindaco Luca Baracco ed il vicesindaco, nonché assessore all’Agricoltura, Paolo Gremo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here