Come ogni anno, l’Istituto Comprensivo di Borgaro non dimentica di commemorare degnamente la Giornata della Memoria.

Naturalmente, la scuola proporrà solo agli alunni della Scuola Secondaria di Primo Grado attività di sensibilizzazione sul tema, per commemorare tutte le vittime dell’Olocausto, vista la delicatezza dell’argomento.
La suddetta attività è stata programmata nelle singole classi in modo autonomo con interventi didattici che ciascun docente ha ritenuto opportuno (visione di film, video o documentari, letture di articoli o documenti storici) nel pieno rispetto della libertà di insegnamento e della loro professionalità.

L’Istituto Comprensivo, dall’anno scorso, è entrato nella rete delle Scuole Piemontesi per la didattica della Shoah che riunisce scuole di ogni ordine e grado, con il Liceo Cavour di Torino come scuola capofila. Oltre a ciò, ossia le attività delle singole classi,  e a quanto ha proposto il 10 gennaio il professor Claudio Vercelli, docente di storia dell’Ebraismo all’Università di Milano, incontrando le classi terze affrontando il tema “1938: le leggi razziali in Italia”, argomento su cui ha pubblicato recentemente un libro, si terranno i seguenti incontri: il 17 gennaio, dalle ore 10.15 alle ore 12.15, sempre in Auditorium, il dottor Davide Aimonetto, storico e giornalista, diplomato all’International School for Holocaust Studies” di Yad Vashem, a Gerusalemme, incontrerà le classi seconde affrontando il tema “Le leggi razziali in Italia. 80 anni dopo”; infine, il 24 gennaio, le classi 2A e 2E si recheranno presso il Cinema Massimo per assistere alla proiezione del film “Il viaggio di Funny”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here