Per la seconda volta consecutiva, tornano a Mappano i festeggiamenti piemontesi per la ricorrenza di San Potito Martire. L’associazione “Amici di Ascoli Satriano del Piemonte e della Valle d’Aosta” festeggeranno il santo, patrono di Ascoli Satriano e della diocesi di Cerignola-Ascoli Satriano, in collaborazione con l’associazione commercianti “Vivi Mappano”, il Centro anziani e la Pro Loco mappanesi.

La manifestazione religiosa e culturale ha avuto il patrocinio dei Comuni di Ascoli Satriano e di Mappano. Apertura giovedì 24 gennaio dalle 18, presso la Sala Lea Garofalo, nel Palazzo Comunale di piazza Don Amerano, con la mostra pittorica dedicata ad Ascoli Satriano, realizzata da Dina Russo.

Si prosegue sabato 26, alle ore 16.30, presso la Bocciofila Mappanese di via Saragat, dove Pasquale Mastracchio terrà una conferenza sulla storia di Ascoli e per l’occasione la casa editrice Policromie di Ascoli Satriano presenterà l’inizio della corposa opera “Asculum Apuliae – il dizionario storico-illustrato della Ciesa ascolana”, i primi due tomi riguardanti personaggi di Ascoli dal medioevo ai giorni nostri Alle 18,30 si nominerà l’ascolano dell’anno.

Domenica 27, alle ore 10 celebrazione della Santa Messa presso la chiesa parrocchiale Nostra Signora del Sacro Cuore di Gesù di Mappano concelebrata da don Antonio Mottola, vicario generale della diocesi di Cerignola-Ascoli Satriano, da don Pierantonio Garbiglia, parroco di Mappano e da don Potito Gallo, parroco emerito della parrocchia Santa Lucia di Ascoli Satriano, con la partecipazione dell’avvocato Vincenzo Sarcone, sindaco della città di Ascoli Satriano e del professor Francesco Grassi, sindaco di Mappano. Al termine della funzione si snoderà la processione con l’effige di San Potito Martire per le strade di Mappano. Accompagnerà la processione la banda musicale Salus di Torino. Tutti i cittadini e i simpatizzanti sono invitati a partecipare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here