Da domani, 21 marzo, parte il progetto dell’Assessorato alle Pari Opportunità, in collaborazione con la Commissione omonima, “Donne che cambiano – Mafia e Resistenza oggi come ieri, marzo e l’8”. Tre gli appuntamenti previsti: si parte il 21 appunto (giornata della memoria in ricordo delle vittime innocenti di mafie) con Graziella Accetta e la sua lotta contro la mafia palermitana; si prosegue il 4 aprile con “Non è amore”, a cura dei ragazzi dell’Istituto Comprensivo; per chiudere poi il 12 con Teresa Noce, madre costituente. Collaborano anche l’ANPI casellese e l’associazione [email protected] Le parole dell’assessore alle Pari Opportunità, Angela Grimaldi: “Da giovedì 21 inizia il percorso della Commissione Pari Opportunità in collaborazione con l’Assessorato. Si è scelta consapevolmente la data del 21 marzo, e non dell’8, per quanto sempre sottolineiamo. Ovvero che non è una festa quella dell’8 marzo e oggi come ieri l’impegno femminile ha un ruolo fondamentale in tematiche che hanno caratterizzato il passato, ma sono di assoluta attualità”. L’appuntamento del 21 marzo comincerà in mattinata, alle ore 11 al Prato Fiera con la piantumazione di un ulivo vicino al monumento alle vittime di mafia, proseguirà con l’installazione di una litografia di Claudio Domino (figlio di Graziella) a Palazzo Mosca. Alle 11,30 la signora Accetta incontrerà gli studenti dell’Istituto Comprensivo. In serata ore 20,30, nuovamente a Palazzo Mosca, dove la signora Graziella incontrerà la cittadinanza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here