Dopo la bufera di vento che l’11 marzo scorso ha sradicato la copertura del Palatenda al Prato Fiera, il vento forte ha proseguito nella sua opera distruttrice, questa volta però aiutato dalla mano incosciente dell’uomo.

Stiamo parlando degli incendi che sono iniziati nella notte tra il 13 ed il 14 marzo e che, con ogni probabilità, sono di origine dolosa.
Numerosi i mezzi (compresi Canadair ed elicotteri) e gli uomini impiegati per cercare di limitare i danni sopra Cafasse, Corio e Givoletto. In quest’ultimo Comune è stato necessario evacuare una decina di case a scopo precauzionale (circa sessanta le persone coinvolte).

Tra le squadre intervenute, anche i nostri Vigili del Fuoco Volontari casellesi, oltre ai colleghi sanmauriziesi ed ai volontari dell’AIB.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.