È partita ufficialmente venerdì 22 marzo, la stagione 2019 del World on Bike Free Time, scuola di ciclismo per i più piccoli che costituisce una delle anime della grande famiglia del Velodromo Francone.

Nella sala riunioni dell’impianto di San Francesco al Campo, i vertici e i tecnici della scuola hanno incontrato le famiglie dei piccoli atleti per la tradizionale riunione di apertura: un’occasione per illustrare le attività formative del 2019 e i consueti progetti di collaborazione con le scuole del territorio, ma soprattutto per ricordare i valori che sono alla base del lavoro del gruppo e che costituiscono la parte più importante dell’impegno delle donne e degli uomini del World on Bike Free Time: educazione allo sport, all’amicizia, alla capacità di confrontarsi con gli altri, di vincere e di accettare la sconfitta, perché lo scopo della più che ventennale attività del Velodromo Francone e del World on Bike Free Time è contribuire a formare dei giovani “veri”, sani e pronti ad affrontare la vita, prima ancora che dei campioni nello sport.

Valori espressi chiaramente ieri sera da Alberto Masoero e Igor Tempo, rispettivamente presidente e direttore sportivo del World on Bike Free Time, e ribaditi dagli ospiti d’eccezione presenti alla serata: l’assessore allo Sport della Regione Piemonte, Giovanni Maria Ferraris, e il sindaco di San Francesco al Campo, Sergio Colombatto; oltre naturalmente a Giacomino Martinetto, presidente del Velodromo Francone, che ha fatto gli onori di casa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.