Per aspera ad astra” una locuzione che i Latini, o forse ancor prima i Greci, usavano come incitazione a fare meglio, impegnarsi all’inverosimile per raggiungere i risultati migliori. “Attraverso le asperità sino alle stelle”: quale motto è più calzante per spiegare gli enormi risultati che sono stati raggiunti dalla comunità internazionale in campo astrofisico e in cinquant’anni di missioni spaziali da quando per la prima volta, da quel lontano 20 luglio 1969, l’uomo sbarcò sulla Luna? Sono stati anni di impegno, di ricerca scientifica e l’impiego di grandi risorse finanziarie, che hanno permesso di raggiungere quello che da sempre è stato il più grande oggetto di fascinazione per l’uomo: la scoperta dello spazio, la possibilità di penetrane i segreti, superare la fantasia di avventurarsi tra le stelle e popolare mondi nuovi e chissà un giorno, forse,  di scoprire che non siamo soli nell’universo.

 

Domani sera, Venerdì 21 febbraio, alle ore 21, AEGIS, associazione culturale casellese, con il patrocinio del Comune di Caselle, ha organizzato presso i locali della Sala Giunta del municipio, in piazza Europa, una conferenza sul tema delle più recenti esplorazioni nello spazio. All’appuntamento parteciperà Maria Antonietta Perino, Direttore Marketing & Sales dei Programmi di Esplorazione e Scienza e Direttore per le System Supplies Operations presso Thales Alenia Space di Torino. Mary Perino parlerà delle esplorazioni di Luna e Marte, partendo dall’esperienza acquisita nella progettazione e sviluppo della Stazione Spaziale Internazionale.

Maria Antonietta Perino racconterà di come oggi, dopo più di 50 anni di missioni spaziali, siamo in grado, grazie anche allo sviluppo delle scienze e della tecnologia, di vivere e lavorare nello spazio con permanenze sempre più lunghe.

Di come l’International Space Station rappresenti un vero e proprio laboratorio dove team di astronauti vivono e lavorano quotidianamente.

E delle sfide che ci aspettano in futuro e cioè il ritorno dell’uomo sulla Luna e la sua discesa su Marte. Sfide condivise dalle principali Agenzie Spaziali Internazionali.

Maria Antonietta Perino si è laureata in Ingegneria Nucleare al Politecnico di Torino nel 1985, e ha frequentato la prima Sessione dell’International Space University presso l’M.I.T di Boston, nel 1988, diventando parte del corpo docente.

Dal 1986 lavora in Thales Alenia Space come Program Manager di programmi nazionali ed europei legati all’esplorazione come ExoMars, Mars Sample Return e l’Aurora Core Program. Nel 2010 le viene assegnato il ruolo di Direttore dei Programmi di Esplorazione Avanzata. Negli ultimi anni è stata Direttore Marketing & Sales dei Programmi di Esplorazione e Scienza, e Direttore per le System Supplies Operations. Coinvolta in diverse iniziative che promuovono lo sviluppo di giovani professionisti nell’industria spaziale, è autrice di numerose pubblicazioni e report, e Co-Editor di Acta.

Mary è  nata e vive a Caselle, un’altra di quelle eccellenze che abbiamo la fortuna di avere come vicina di casa. Uno di quei pochi cervelli “non in fuga”, ma che da anni studiano e lavorano offrendo il loro contributo alla ricerca scientifica e tecnologica del nostro paese.

Un appuntamento da non mancare!

L’ingresso è libero.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.