Il primo giorno di febbraio ha visto il ritorno in cantiere dei posatori dei cubetti in porfido con cui si sta rifacendo, non senza polemiche, la pavimentazione della via. Lo stop per tutto il mese di gennaio è stato motivato dalla Direzione Lavori con  la non opportunità di procedere alla posa nel periodo di gelo più intenso. Il cantiere ora andrà ad interessare tutta la porzione di via Cravero dall’innesto di via Basilio Bona fino al semaforo di via Circonvallazione. Una volta che sarà ultimata la posa nella carreggiata, si passerà al rifacimento dei marciapiedi.

Lavori annunciati in partenza anche per strada Ciriè. Sul lato ovest della via, a partire dall’innesto di via Amedeo di Castellamonte fino a quello di via Madonnina, si intuberà il fosso esistente e se ne asfalterà la copertura, realizzando così un marciapiedi a raso. L’asfaltatura proseguirà poi anche nel tratto fra via Madonnina e via Suor Vincenza. Sul lato est della strada, il marciapiede rialzato, che ora si ferma poco dopo via Filatoio, verrà prolungato per una cinquantina di metri, arrivando così all’attraversamento stradale rialzato verso via Castagna. Un terzo attraversamento stradale rialzato sarà realizzato all’altezza di via degli Orologi, mettendo così in comunicazione la fermata autobus lì vicino con quella presente sull’altro lato in direzione di via Suor Vincenza.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.