Da inizio ottobre sono state installate anche a Caselle, seguendo l’esempio di altre cittadine come Volpiano e Settimo, due macchine “mangia plastica”. Le trovate una in piazza Falcone, dietro il chiosco SMAT, l’altra a fianco dell’ex edicola-bar di via Vernone angolo via Colombo, di cui è data per imminente la demolizione e dove al suo posto è prevista l’installazione del secondo chiosco SMAT per la distribuzione di acqua potabile.

Ecco come funzionano le macchinette “mangia plastica”, fornite gratuitamente dalla società Coripet al Comune. La prima cosa da dire è che sono destinate al solo recupero delle bottiglie in plastica più pregiata, quelle cioè in PET. Per utilizzare la macchina ed esserne riconosciuto, bisogna scaricare l’APP Coripet, oppure, per i meno tecnologici, ritirare in Comune apposita Card. Le bottiglie da consegnare devono essere vuote, non schiacciate e con l’etichetta intatta e leggibile. La macchina riconosce il codice a barre sulla bottiglia, verificando per l’appunto che si tratti di PET. Per ogni bottiglia caricata, viene accreditato un punto. Con i punti accumulati, si ha diritto a uno sconto sulla tariffa rifiuti, pari a 10 euro ogni 1000 punti accumulati, fino a un massimo di 30 euro.

Le bottiglie compattate dalla macchina vengono inviate a un centro di riciclo per le successive lavorazioni.

La presentazione delle due macchine è avvenuta martedì 5 ottobre in piazza Falcone, da parte dell’Assessore all’Ambiente Giovanni Isabella e dal dirigente SETA Alessandro Casotti. Nell’occasione sono state consegnate le card ai presenti che ne hanno fatto richiesta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.