In piazza Boschiassi, il cuore di Caselle, gli altri tre candidati sindaco si erano già presentati nella giornata di fiera del Primo Maggio. Lui, Beppe Marsaglia, in quel giorno aveva preferito restare un poco in disparte, in quella che da ora in poi sarà la sua sede elettorale, in via Martiri 32, a dare gli ultimi ritocchi alla squadra che lo accompagnerà in questa competizione elettorale casellese. Il logo scelto figurava già nelle vetrine: un cuore stilizzato, con il profilo di un aereo a chiuderne la figura, e la scritta CASELLE NEL CUORE all’interno.
Ora, nel pomeriggio di mercoledì 11 maggio, la presentazione dei candidati in piazza Boschiassi. Marsaglia ha così spiegato come li abbia scelti: “Per risolvere i problemi è necessario conoscerli nelle loro sfaccettature, ed è per questo motivo che abbiamo riunito nella nostra squadra donne e uomini con esperienza già maturata nel campo politico-amministrativo ed altre, meno esperte sotto questo profilo, ma ciascuno con la propria
professionalità, che formeranno un gruppo di volti nuovi cui consegnare il futuro politico di Caselle”.
Ecco, in ordine alfabetico, la lista completa della squadra che accompagnerà in questa avventura il candidato sindaco Marsaglia (fra parentesi, luogo e anno di nascita): Giuliana Aghemo (Ciriè, 1977), Antonino Bocchetta (Ciriè,1977), Gerlando Bontà (Agrigento, 1988), Antonella Cardascia (Torino, 1961), Anna Cuzzilla (Torino, 1978), Sonia Fava (Torino, 1973), Giovanni Isabella (Lamezia Terme, 1958), Paolo Marchetti (Torino, 1992), Luigi Martello (Torino, 1989), Vittorio Masieri (Moncalieri, 1990), Salvatore Messina (Palermo, 1966), Antonella Passaretti (Torino, 1969), Alice Russello, Alessandro Savastano (Ciriè, 1994), Stefano Sergnese (Ciriè, 1991), Franco Zaccone (Venaria, 1966).
Fra i pochi nominativi in possesso di  esperienza politico-amministrativa, oltre a quello di Franco Zaccone, che fu assessore allo sport prima di uscire dalla scena amministrativa 12 anni fa, spicca quello di Giovanni Isabella, assessore nelle due amministrazioni Baracco. Ai molti che gli hanno chiesto perché un assessore che per dieci anni ha fatto parte della maggioranza uscente, oggi sia candidato in una lista contrapposta, Isabella così ha spiegato, in un comunicato stampa diffuso nel pomeriggio: “La mia è stata una scelta sofferta e a lungo ponderata. Con la squadra uscente c’è stata impossibilità di fare gruppo, di lavorare veramente in team. Al contrario, ognuno ha coltivato il suo orticello. Questa situazione mi ha portato a decidere di accettare la candidatura nella lista di Marsaglia, che da sempre ha la mia stima e che secondo me ha una marcia in più”.

 

Mail priva di virus. www.avast.com

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.