In ulteriore aumento il fenomeno dell’astensionismo. Questo il primo dato che arriva dopo la chiusura delle urne alle 23 di domenica 12 giugno, e in attesa delle operazioni di spoglio dei voti che cominceranno alle 14 di lunedì 13 giugno.

Per i comuni della nostra zona ove si è votato per rinnovare sindaci e consigli comunali, la diminuzione dei votanti si può osservare ovunque, ma con andamenti diversificati.

A Caselle Torinese, la percentuale dei votanti si è fermata al 51,38%, con una perdita di un punto e mezzo rispetto a 5 anni fa, quando i votanti erano stati il 52,87%.

Più significativa la perdita di voti a San Maurizio Canavese, ove si è scesi sotto la fatidica soglia del 50%: hanno votato il 47,96 % delle “teste quadre”, contro il 56,13% della tornata scorsa. Circa otto punti percentuali in meno.

Di quasi quattordici punti percentuali la diminuzione a Mappano, ove però cinque anni fa, per la prima elezione del sindaco nel nuovo comune, si era recato alle urne il 70,19% dei mappanesi: questa volta ha votato il 56,26% degli aventi diritto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.