18 C
Comune di Caselle Torinese
martedì, Maggio 21, 2024

    Buon 25 Aprile!


    Il prossimo 25 Aprile è dovere di tutti i sinceri democratici, di ogni appartenenza politica, essere presenti alle manifestazioni e agli eventi perché, attraverso un’abile falsificazione della storia, si sta cercando di negare i valori espressi dal 25 Aprile. Falsificazione della storia operata  anche da importanti cariche dello Stato; come il Presidente del Senato che riesce a paragonare un reparto di polizia militare inquadrato nelle SS a una banda militare; volendo farci credere che i “cattivi partigiani” hanno attaccato la Novella. Il 25 Aprile ricordiamo i tanti che dopo  l’8 settembre 1943 si impegnarono, rischiando in prima persona, contro le truppe naziste occupanti ed i loro alleati  fascisti della Repubblica Sociale Italiana.
    –        Ricordiamo la Divisione Acqui barbaramente trucidata a Cefalonia.
    –        Ricordiamo i tanti che nelle città e sulle montagne presero le armi contro i nazifascisti, spesso giovanissimi, molte le donne, tanti i militari (ad esempio i giovani tenenti Carlo Alberto Dalla Chiesa e Carlo Azeglio Ciampi). Più di 45mila morirono per consegnarci la Libertà.
    –        Ricordiamo gli antifascisti deportati nei lager nazisti e gli ebrei italiani caricati dai fascisti sui treni per i campi di sterminio. Ricordiamo anche i tanti italiani che rischiarono la vita per dare rifugio a chi era braccato dai nazifascisti; esempio di quel coraggio furono le Valli di Lanzo.
    –        Ricordiamo le tante vittime civili della stragi nazifasciste (Boves la prima).
    –        Ricordiamo i 600mila militari italiani che catturati dai nazifascisti, preferirono restare nei campi di concentramento tedeschi piuttosto che aderire al fascismo. Sono gli IMI, internati militari italiani, a cui i nazifascisti non riconobbero lo status di prigionieri di guerra. Questi ragazzi cresciuti sotto il fascismo, educati al fascismo, lo ripudiarono.
    –        Ricordiamo che quando comandavano i fascisti, gli antifascisti andavano in galera o venivano uccisi. L’Italia repubblicana e antifascista invece ha consentito ai nostalgici del fascismo di sedere in Parlamento.
    Alla lotta antifascista e alla Resistenza parteciparono italiane e italiani di ogni colore politico antifascista (comunisti, repubblicani, democristiani, liberali, socialisti, azionisti, ecc.) organizzati nel CLN e accomunati dalla voglia di Libertà.

    Il Capogruppo Consiliare
    Endrio dott. Milano

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    - Advertisment -

    Iscriviti alla Newsletter

    Ricevi ogni giorno, sulla tua casella di posta, le ultime notizie pubblicate

    METEO

    Comune di Caselle Torinese
    temporale
    17.7 ° C
    19.1 °
    16 °
    82 %
    2.6kmh
    75 %
    Mar
    16 °
    Mer
    19 °
    Gio
    14 °
    Ven
    21 °
    Sab
    20 °

    ULTIMI ARTICOLI

    Gestione cimitero di Caselle: gara deserta

    0
    La gestione del cimitero di Caselle, comprendente le attività di manutenzione ordinaria e di sorveglianza, non è effettuata con personale comunale, ma è affidata...