18 C
Comune di Caselle Torinese
martedì, Maggio 21, 2024

    TARI 2024 in aumento: la conferma arriva da Palazzo Mosca

    È fra i punti trattati nel Consiglio Comunale del 15 aprile. In apertura di seduta il conferimento della cittadinanza onoraria a Giovanni Verderone.

    “Grazie per la tua dedizione e per aver reso Caselle un posto migliore per tutti”, questa la sintesi della motivazione con cui il sindaco Marsaglia, prima dell’apertura della seduta, ha consegnato all’imprenditore agricolo Giovanni Verderone la targa che attesta il conferimento della cittadinanza onoraria casellese a un personaggio a tutti noto per il suo impegno nel sociale  e nel mondo del volontariato. Verderone nella sua breve risposta ha ringraziato tutti dichiarandosi in particolare lieto per l’unanimità del provvedimento.

    Aperta la seduta, nello spazio riservato alle interrogazioni, sono stati due gli argomenti avanzati dal consigliere Milano: il primo riguarda l’abbandono di tronchi e ramaglie lungo le sponde e nei lavori per la pista ciclabile lungo la Stura, mentre ne sarebbe opportuno il recupero; il secondo i dehors di alcuni esercizi commerciali non più conformi al nuovo regolamento e che si trovano pertanto in difficoltà economiche. Per entrambi gli argomenti seguirà interrogazione scritta.

    Prende spunto dalla consueta approvazione dei verbali della seduta precedente il consigliere Baracco per esprimere, a seguito della rilettura di alcuni punti verbalizzati, preoccupazione per l’imbarbarimento del dibattito politico; fa riferimento in particolare ai toni non conformi al necessario decoro presenti nello scontro verbale fra Milano e Messina avvenuto nella precedente seduta di consiglio. Messina risponde definendo i suoi scambi di battute con Milano normale dialettica politica, anche se, lo ammette, talvolta sono stati sopra le righe. Interviene Milano chiedendo alla maggioranza come faccia a tacere di fronte a comportamenti del Presidente del Consiglio Messina non conformi al ruolo di arbitro che invece dovrebbe avere.

    Il punto relativo al Rendiconto della gestione 2023 viene illustrato dal sindaco Marsaglia che riassume le principali attività svolte nell’anno precedente e che hanno portato a un avanzo di amministrazione di circa 3,5 milioni di euro. Baracco motiva l’astensione della sua lista col fatto che si tratta di un rendiconto tecnicamente corretto ma che per le scelte politiche a monte presenta luci e ombre; in particolare Baracco ravvede carenza di risultati su fronti importanti come la Torino-Ceres e la sanità pubblica. Per Fontana preannunciando il voto contrario dei due consiglieri di Caselle Futura si tratta di un rendiconto che è andato fuori tema. Il Rendiconto viene poi approvato con i voti favorevoli di maggioranza e Progetto Caselle 2027.

    Il successivo punto riguarda tariffe e agevolazioni per la Tassa sui rifiuti TARI per l’anno 2024. Spiega il sindaco Marsaglia che la spesa totale per Caselle calcolata dal Consorzio di Bacino 16 è salita quest’anno a 3.090.000 euro. Il conteggio viene fatto applicando obbligatoriamente il metodo di ripartizione deciso dall’agenzia di regolazione ARERA, che utilizza i dati di consuntivo di due anni prima, e quindi il 2022 per la TARI 2024. A Caselle la TARI dai calcoli effettuati sarà in aumento del 6-7% per le utenze domestiche e del 9-10% per le non domestiche. Per quanto riguarda le riduzioni applicabili in base alle fasce di reddito, sono stati stanziati circa 75.000 euro e rimodulate le fasce di riduzione del 60, 30 e 15% in base all’ISEE. Spiega Marsaglia che la decisione di passare da giugno alla raccolta dell’indifferenziato da settimanale a quindicinale punta a ridurre i costi della raccolta e ad incentivare l’utenza a differenziare di più. Se questo non succede, il trend dell’aumento della tassa rifiuti è destinato a proseguire negli anni. Interviene Baracco, preannunciando il voto contrario del suo gruppo: “L’anno scorso sulla TARI avevamo votato a favore, ma ora la situazione è peggiorata. I dati sulla raccolta differenziata a Caselle dicono che in pochi anni siamo scesi dal 64 al 58%, anche se per contro la quantità totale di rifiuti prodotti da ogni abitante è scesa. Siamo d’accordo sul passaggio a quindicinale della raccolta dell’indifferenziato, anche se è da chiarire cosa fare per pannoloni e pannolini. Occorre ripensare l’intero ciclo dei rifiuti, come altri consorzi hanno già cominciato a fare”. Critico Baracco anche sulle scelte fatte per la rimodulazione delle agevolazioni: “Quest’anno bisogna essere più poveri per avere una riduzione inferiore”. La delibera passa infine con i soli voti favorevoli della maggioranza.

    Rinviata invece a un prossimo consiglio l’approvazione della modifica alla convenzione per l’affidamento del servizio di distribuzione del gas naturale con la Città Metropolitana di Torino.

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Paolo Ribaldone
    Paolo Ribaldone
    Dopo una vita dedicata ad Ampere e Kilovolt, ora dà una mano a Cose Nostre

    - Advertisment -

    Iscriviti alla Newsletter

    Ricevi ogni giorno, sulla tua casella di posta, le ultime notizie pubblicate

    METEO

    Comune di Caselle Torinese
    temporale
    17.7 ° C
    19.1 °
    16 °
    82 %
    2.6kmh
    75 %
    Mar
    16 °
    Mer
    19 °
    Gio
    14 °
    Ven
    21 °
    Sab
    20 °

    ULTIMI ARTICOLI

    Gestione cimitero di Caselle: gara deserta

    0
    La gestione del cimitero di Caselle, comprendente le attività di manutenzione ordinaria e di sorveglianza, non è effettuata con personale comunale, ma è affidata...